The Cure: quattro concerti in Italia nel 2022 [INFO]

Cure
Credits: Rock & Roll Hall of Fame / YouTube
Condividi l'articolo

Grandi notizie per tutti i fan dei Cure: ben quattro date previste in Italia per il 2022

Finalmente i Cure tornano dal vivo in Italia. Certo, bisognerà attendere il 2022 ma per vedere live lo storico gruppo new wave/gothic rock di Robert Smith si tratta di un’attesa alquanto sopportabile. La band tornerà nel nostro paese per quattro date live, i cui biglietti saranno acquistabili su Ticketone e Vivaticket. Ecco le date (Fonte: Sky TG24). Tutti i concerti verranno aperti da The Twilight Sad.

Lunedì 31 Ottobre 2022

Casalecchio di Reno (BO), Unipol Arena – via Gino Cervi, 2
Inizio concerti h. 19:00

Biglietti

Parterre posto unico in piedi: € 55,00 + prev.
Tribuna Est / Ovest parterre: € 75,00 + prev.
1° Anello Est / Ovest Best Seats: € 75,00 + prev.
1° Anello Est / Ovest: € 65,00 + prev.
Gradinata Frontale: € 65,00 + prev.
2° Anello Est / Ovest: € 55,00 + prev.

Martedì 1 Novembre 2022

Firenze, Mandela Forum – piazza Enrico Berlinguer
Inizio concerti h. 19:00

LEGGI ANCHE:  5 dischi che hanno superato il primo album

Biglietti

Parterre posto unico in piedi: € 55,00 + prev.
1° Settore: € 75,00 + prev.
2° Settore: € 65,00 + prev.
3° Settore: € 55,00 + prev.
4° Settore: € 45,00 + prev.

Giovedì 3 Novembre 2022

Padova, Kioene Arena – via San Marco, 53
Inizio concerti h. 19:00

Biglietti

Parterre posto unico in piedi: € 55,00 + prev.
Tribuna Gold: € 75,00 + prev.
Tribuna Numerata: € 65,00 + prev.

Venerdì 4 Novembre 2022

Assago (MI), Mediolanum Forum – via Giuseppe di Vittorio, 6
Inizio concerti h. 19:00

Biglietti

Parterre posto unico in piedi: € 55,00 + prev.
Parterre Tribuna A: € 85,00 + prev.
Tribuna Parterre: € 75,00 + prev.
1° Anello: € 65,00 + prev.
2° Anello: € 55,00 + prev.

I Cure sono una delle band più importanti della storia del rock. Emersi dalla scena post-punk alla fine degli anni ’70, hanno conquistato il decennio successivo spaziando tra suoni new wave e gothic rock con album fondamentali come Pornography (1982) e Disintegration (1989). Celebre in particolare l’immagine funerea e carismatica del loro leader e frontman di sempre, Robert Smith.

LEGGI ANCHE:  Il Corvo - Recensione - L'amore oltre la morte

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.