Mark Hoppus dei Blink-182 suona per la prima volta dopo il cancro [Video]

In occasione di un evento di Halloween, Mark Hoppus dei Blink-182 è tornato a suonare dal vivo dopo aver sconfitto il cancro al cervello

mark hoppus
Credits: YouTube/ Mark Hoppus, Travis Barker e Kevin "Thrasher" Gruft live al Travis Barker's House Of Horrors - blink-182 FOREVER AND EVER
Condividi l'articolo

Dopo un lungo periodo di stop dovuto alla lotta col cancro al cervello, Mark Hoppus, leggendario bassista dei Blink-182 è tornato a suonare dal vivo. Per farlo ha scelto un’occasione speciale, ovvero sia un evento di Halloween chiamato House of Horrors. Sul palco insieme a lui il compagno di band Travis Barker e il chitarrista Kevin “Thrasher” Gruft degli Escape the Fate con i quali ha suonato What’s My Age Again, The Rock Show e Family Reunion.

Barker ha reso omaggio al suo amico e compagno di band prima dell’esibizione, dicendo:

Questo è mio fratello. Mark che fa questo, e noi suoniamo alcune canzoni, è una cosa semplicemente incredibile. Sono stato con lui durante l’intero processo ed è stato così forte, resiliente e duro. È fantastico

Per assicurarsi che fossero nello spirito di Halloween, i musicisti sono venuti preparati. Hoppus era infatti vestito da Batman, Barker era il mostro di Frankenstein e Gruft era un personaggio del videogioco Among Us .

LEGGI ANCHE:  10 canzoni che ti faranno morire di nostalgia

Dopo aver finito le loro tre canzoni, Barker è rimasto alla batteria e ha invitato altri amici famosi a continuare a suonare. Sul palco sono saliti artisti del calibro di Avril Lavigne, Iann Dior, Blackbear, Machine Gun Kelly e Jxdn.

Mark Hoppus aveva annunciato la sua guarigione dal cancro lo scorso settembre con un posto su Instagram.

Ho appena visto il mio oncologo e sono guarito dal cancro!! – aveva scritto il musicista. Grazie a Dio, all’universo, agli amici, alla famiglia e a tutti coloro che hanno inviato supporto, gentilezza e amore. Devo ancora fare controlli ogni sei mesi e mi ci vorrà almeno fino alla fine dell’anno per tornare alla normalità, ma oggi è una giornata fantastica e mi sento così felice.

Una di quelle notizie che siamo sempre felicissimi di raccontare. Bentornato Mark, ci sei mancato tanto!

Avatar di Matteo Furina
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.