Oscar 2021: In Memoriam troppo veloci e star assenti, è polemica sul web

Anche quest'anno il consueto video In Memoriam presentato durante gli Oscar per ricordare le star morte ha scatenato polemiche. I Dettagli

oscar 2021, in memoriam
Credits: YouTube / Oscars 2021 In Memoriam - ABC
Condividi l'articolo

Anche quest’anno il consueto video Ad Memoriam, il momento nel quale, durante la serata degli Oscar, vengono ricordate le star morte durante l’anno, ha scatenato non poche polemiche (qui i problemi dello scorso anno). Esattamente come fu 12 mesi fa le prime critiche sono state mosse all’organizzazione per l’assenza di alcuni rivelanti dall’elenco. In questa edizione a essere stati dimenticati sono stati, tra i diversi notati dall’utenza, la star di Glee Naya Rivera, l’attrice Jessica Walter e il compositore Adam Schlesinger.

Tuttavia c’è da spiegare che nel video, quest’anno introdotto da Angela Bassett, come spiegato nel finale, viene fatta solamente una selezione del totale delle star. Il prodotto completo ed integrale, con nessuna esclusione, è disponibile in ogni momento su oscars.org/inmemoriam.

Ma non è stata l’unica polemica possa dal Web. In molti infatti hanno criticato la scelta degli organizzatori di scorrere le foto delle varie celebrità morte ad elevata velocità, soffermandosi poi su quelle col maggior peso mediatico per chiudere il tutto con il commiato a Chadwick Boseman. Se non avete visto il video, ve lo lasciamo alla fine dell’articolo.

LEGGI ANCHE:  Oscar 2020, l'Academy spiega l'assenza di Luke Perry nell'In Memoriam

L’attore star di Black Panther, scomparso prematuramente lo scorso agosto a causa del cancro al colon, è stato suo malgrado anche protagonista della seconda grande polemica che ha visto gli utenti insorgere contro quest’edizione degli Oscar.

Boseman era infatti candidato postumo nella categoria di Migliori Attore Protagonista per la sua interpretazione in Ma Rainey’s Black Bottom. Dal pubblico era considerato l’assoluto favorito alla statuina. Tuttavia l’ambito premio è andato ad Anthony Hopkins (qui il suo video di ringraziamento).

Questo ha portato le persone ad attaccare sul web la scelta, biasimando l’Academy per non aver dato un ultimo riconoscimento ad un attore che, per forza di cose, non avrà un’altra possibilità in futuro (qui i dettagli).

LEGGI ANCHE:  Un altro giro: recensione del film di Thomas Vinterberg

Che ne pensate di tutta questa polemica?

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.