Oscar 2020, l’In Memoriam dimentica Luke Perry e i fan si infuriano

Luke Perry
Luke Perry è Fred Andrews in Riverdale

Il momento più toccante che si è avuto durante la cerimonia degli Oscar durante la notte del 9 dicembre è stato sicuramente l‘In Memoriam, coinciso con l’esibizione di Billie Elish. La diciottenne, stella della musica losangelina ha infatti intonato le note della canzone Yesterday dei Beatles in memoria dei grandi personaggi scomparsi in questo 2019.

Difatti sul maxi schermo del Dolby Theatre di Los Angeles, mentre la ragazza si esibiva sono apparse le immagini di tutti gli artisti morti nell’ultimo anno, da Kobe Bryant a Robert Forster, fino a Kirk Douglas. Tuttavia, gli organizzatori degli Oscar, hanno dimenticato di inserire Luke Perry, amatissimo attore che ha recitato anche in C’era una volta a…Hollywodd, candidato a ben 10 premi Oscar e scomparso lo scorso 4 marzo.

I fan di tutto il mondo sono letteralmente impazziti sul web, attaccando l’Academy per questa inaccettabile dimenticanza.

Il durissimo attacco nei confronti di questa mancanza è arrivato da ogni dove e in ogni lingua possibile.

Tuttavia quello di Luke Perry non è stato l’unico nome dimenticato in questo In Memoriam. Difatti gli organizzatori hanno omesso di omaggiare anche Cameron Boyce, giovanissimo attore statunitense, scomparso a soli 20 anni a causa di un attacco epilettico lo scorso 6 luglio e Tim Conway, artista e interprete morto a Los Angeles il 14 maggio 2019 a 83 anni.

Neanche Sid Haig, storico capitano Spaulding del film La casa dei 1000 corpi, scomparso il 21 settembre scorso è stato risparmiato dall’oblio di Hollywood. L’uomo, morto a 80 anni, si aggiunge infatti alla lista di celebrità dimenticate nella notte degli Oscar.

Voi l’avevate notate queste mancanze nel video dell’In Memoriam? Che ne pensate di questa gaffe dell’Academy?

Leggi anche:

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com