Quentin Tarantino e David Lynch ricordano Robert Forster

I due grandi registi cult Quentin Tarantino e David Lynch hanno avuto un pensiero per Robert Forster, appena scomparso.

Robert Forster è morto all’età di 78 anni per un terribile cancro al cervello. La sua morte ha sconvolto Hollywood e ha smosso le coscienze dei suoi colleghi e dei registi che l’hanno diretto. Tra i colleghi ha già parlato Bryan Cranston, con il quale Forster ha condiviso il set della serie TV Breaking Bad. Adesso a ricordarlo sono due registi cult come Quentin Tarantino, che lo ha diretto in Jackie Brown e David Lynch che lo ha avuto nel revival di Twin Peaks e nel film Mulholland Drive del 2001.

L’addio di Quentin Tarantino

Il regista di C’era una volta a… Hollywood ha diretto Forster in Jackie Brown nel 1997 dandogli il ruolo di Max Cherry e permettendogli di ricevere una importante nomination ai premi Oscar. Adesso Quentin Tarantino lo ricorda così:

Oggi al mondo rimane un uomo in meno. Un fuoriclasse in meno. Un uomo buono in meno. Un padre meraviglioso in meno. Ricordo tutte le colazioni che abbiamo fatto. Tutte le storie. Tutte le parole gentili. Tutto il supporto. Scegliere Robert Forster per Jackie Brown è stata una delle scelte migliori che ho mai fatto in vita mia. Mi mancherai caro amico mio.

L’addio di David Lynch

Nella terza stagione di Twin Peaks, Robert Forster ha impersonato lo sceriffo Truman, sostituendo Michael Ontkean che ha rifiutato di tornare nel ruolo dopo tanti anni. Inoltre, era già stato diretto da Lynch nel film Mulholland Drive, dove Forster ha interpretato il detective Harry McKnight. Adesso, David Lynch lo ricorda così:

Mi sento così fortunato ad aver avuto la possibilità di conoscere e di lavorare con Robert. Era un grande attore e un grande essere umano. Ci mancherà davvero tanto.

I ricordi di Tarantino e Lynch sono stati raccolti dal sito americano Deadline.

Robert Foster in El Camino

Continuate a seguire Lascimmiapensa.com