Da Troisi a Boseman: i candidati agli Oscar Postumi senza vittoria

Chadwick Boseman, dopo la serata di ieri, si aggiunge alla lista di attori candidati postumi ai Premi Oscar che tuttavia non hanno vinto

chadwick boseman, troisi, oscar
Condividi l'articolo

Anthony Hopkins ha vinto il Premio Oscar come miglior attore protagonista per la sua splendida performance in The Father (qui tutti i vincitori). Tuttavia il grande favorito per la vittoria finale era Chadwick Boseman, attore candidato postumo per Ma Rainey’s Black Bottom in quanto scomparso lo scorso agosto a causa di un cancro al colon.

Questa scelta dell’Academy ha scatenato un enorme polemica sul web in quanto migliaia di persone volevano che all’attore di Black Panther fosse stato concesso un riconoscimento che purtroppo non potrà mai più ottenere (qui i dettagli).

Un eventuale vittoria avrebbe permesso a Boseman di entrare in un ristretto gruppo di grandi artisti che hanno ricevuto l’encomio dopo essere deceduti.

Il primo a ottenere questo onore fu Sidney Coe Howard che vinse il Premio Oscar nel 1939 per la miglior sceneggiatura grazie al suo capolavoro Via Col Vento.

Un evento così non si ripeté poi fino al 1976 quando Peter Finch vinse come Miglior Attore per Quinto potere.

Nel 1991 fu la volta di Howard Ashmann che vinse il suo secondo Premio Oscar, grazie ai testi che scrisse per le canzoni del film Disney La Bella e La Bestia.

Anche Conrad Hall, grande direttore della fotografia, ottenne l’ambito premio nel 2002 dopo essere scomparso, per il suo eccelso lavoro in Era Mio Padre.

Infine nel 2009 arrivò poi il più celebre tra i nomi di questa lista, Heath Ledger, che trionfò come miglior attore non protagonista grazie alla sua strabiliante interpretazione del Joker nel film Il Cavaliere Oscuro di Cristopher Nolan.

LEGGI ANCHE:  Chadwick Boseman: Whoopi Goldberg invita Disney a costruire il Wakanda

Oscar Postumi: I candidati che non hanno vinto

Boseman si aggiunge dunque ai 3 casi di attori candidati postumi nella storia ma che tuttavia non sono stati premiati.

Il primo fu il grande James Dean che venne candidato addirittura due volte dopo la sua morte. Nel 1956 quando al sua performance ne La Valle dell’Eden fu battuta da quella di Ernest Borgnine in Marty, vita di un timido. Stessa cosa accadde 12 mesi dopo quando l’interpretazione di Dean in Il Gigante fu sconfitta da Yul Brynner e il suo Il re ed io.

Bernard Herrman poi nel 1977 ricevette addirittura una doppia candidatura postuma  per le colonne sonore di Obsession – Complesso di Colpa e di Taxi Driver ma venne superato da Jerry Goldsmith e il suo splendido lavoro sulle musiche del film Il Presagio.

Infine anche un po’ d’Italia. Massimo Troisi venne infatti candidato come attore protagonista e come sceneggiatore nel 1996 per Il Postino ma venne battuto rispettivamente da Nicolas Cage in Via da Las Vegas e da Emma Thompson e il suo lavoro alla scrittura del film Ragione e sentimento.

Una bella compagnia dunque per Chadwick Boseman, che riposi in pace.

LEGGI ANCHE:  Joker: Heath Ledger è Joaquin Phoenix in un video Deepfake [VIDEO]