David Prowse: l’uomo “senza voce” dietro la maschera di Darth Vader

David Prowse è l'iconico attore che interpretò Darth Vader, personaggio croce e orgoglio della sua carriera

David Prowse e Darth Vader
David Prowse (foto da Wikipedia, autore: Nihonjoe) e Darth Vader in L'impero Colpisce Ancora
Condividi l'articolo

Un’altra sofferta scomparsa in questo già di per sé tragico 2020. David Prowse, per quanto le sue partecipazioni cinematografiche non siano numerosissime, è una figura importante per l’arte del cinema. Il suo ingresso come attore è dovuto senza alcun dubbio alla sua possente stazza. Superava i 2 metri d’altezza e 120 chilogrammi di peso durante le riprese dei suoi film più emblematici. Il culturista britannico è noto al grande pubblico principalmente per due ruoli: Julian in Arancia Meccanica e Darth Vader in Star Wars.

Sarò proprio con il villain della prima trilogia di Star Wars che David Prowse resterà impresso, in modo indelebile, nella storia del cinema. Il casting per il primo film si divideva tra U.S.A. e Inghilterra e George Lucas era alla ricerca di una figura possente per vestire i panni di Darth Vader. L’attore britannico era perfetto per il ruolo ma già dal primo film iniziarono i primi contrasti tra i due. David Prowse venne a sapere in seguito che la voce del personaggio sarebbe stata ridoppiata da da James Earl Jones.

George Lucas giustificò tale scelta dicendo che, secondo il suo immaginario, il personaggio di Lord Vader necessitasse di una voce più profonda e potente. Probabilmente tale scelta venne rafforzata anche dal fatto che David Prowse venisse soprannominato Darth Farmer (contadino) dagli altri attori a causa del suo spiccato accento del sud ovest inglese. In tutta la trilogia quindi l’attore non poté dare voce al suo personaggio più celebre.

LEGGI ANCHE:  Ron Howard dirigerà il film su Han Solo

Ennesimo conflitto tra David Prowse e George Lucas.

In realtà i rapporti tra David Prowse e George Lucas continuarono a essere delicati. Nel secondo episodio della trilogia, L’Impero Colpisce Ancora, il creatore della saga e il regista Irvin Kershner nascosero all’attore il colpo di scena in cui Vader dice a Luke di essere suo padre. Il copione di Prowse era quindi deliberatamente falso. Ancora una volta l’attore si sentì messo da parte visto soprattutto che Mark Hamill fu messo al corrente poco prima delle riprese.

Nelle battute di David Prowse figurava che fu proprio Obi-Wan Kenobi a uccidere il padre del giovane Luke. L’intensa scena fu quindi interpretata dall’attore per fare in modo che Luke passasse dalla sua parte e non credesse alle bugie dette da Ben Kenobi. Rivedere la stessa iconica scena cercando di immaginare le battute di Prowse può donare ancora più potenza all’idea geniale di Lucas, nata (sembrerebbe) per evitare eventuali fughe di notizie che avrebbero rovinato per sempre uno dei colpi di scena più belli del cinema.

Personaggio senza voce e senza volto.

Non solo Darth Vader fu doppiato da un altro attore, ma anche l’iconica scena in cui Luke toglie il casco del padre mise da parte il povero David Prowse. In gran segreto infatti, George Lucas iniziò le riprese che, per la prima e ultima volta da momento che Anakin Skywalker indossò la maschera, mostrarono il viso di Darth Vader. Anche in quell’occasione fu scelto un altro attore. A convincere Lucas fu l’interprete di Obi-Wan Kenobi, Alec Guinness, consigliando l’amico Sebastian Shaw che non se la stava passando troppo bene economicamente.

LEGGI ANCHE:  Donald Trump interrompe la visione di Rogue One nell'Air force one per parlare della situazione in Siria

Per la scena senza maschera e per la parte finale in cui compare come fantasma di forza (sostituito poi con Hayden Christensen nel 2004 nelle nuove versioni in DVD) venne quindi ingaggiato Shaw. Ma non è ancora finita. Durante le riprese di Episodio III: la vendetta dei Sith, David Prowse chiese a Lucas di poter vestire nuovamente i panni di Vader. Purtroppo gli fu negata la parte perché il regista aveva già preso accordi con Christensen e quindi non poteva ormai fare altrimenti.

Membro dell’Ordine dell’Impero Britannico.

Non tutti sanno che Prowse indossò anche i panni di un supereroe. La National Road Safety Committee creò alcune campagne per la salvaguardia del pedone per le strade. L’attore vestì quindi il costume di Green Cross Man, l’eroe che aiutava e monitorava le strade di tutto il Paese. Anche in questo caso i primi filmati furono doppiati da un altro attore e solamente dopo il terzo spot Prowse poté, finalmente, doppiare il suo personaggio.

Leggi anche:
Morto David Prowse, addio al Darth Vader della prima trilogia di Star Wars
Star Wars: Corriere consegna pacchi con l’elmo da Mandaloriano [FOTO]
Star Wars – Il ritorno dello Jedi, l’oscuro finale alternativo bocciato da Lucas

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.Com per altre news e approfondimenti!