Una pezza di Lundini, ovvero come fare un po’ pace col canone RAI | Recensione

Una pezza di Lundini, programma comico in onda su Rai 2 ideato da Giovanni Benincasa e condotto dal comico Valerio Lundini, è il nuovo fenomeno della Tv pubblica. La RAI ha finalmente giustificato, in parte, il canone annuale.

una pezza di lundini
Valerio Lundini

Dio benedica Una pezza di Lundini

Quante volte ci siamo lamentati del canone e della TV di Stato e quante altre ancora lo faremo. In molti siamo stufi di Tg schierati, fiction all’italiana, salottini pieni zeppi delle menti più “brillanti” del paese (opinionisti d’oggi, idioti di domani), di incursioni estere tristemente fallimentari (ricordate I Medici? Sì, proprio lei, la cugina italiana scema delle serie americane); insomma di una sostanziale mediocrità intrinseca al fare italico.

Per fortuna, però, in questa immensa palude vaga ancora qualche mente illuminata che riesce ad intercettare i nostri tempi. Persone che con la propria intuizione affiancano l’altro gruppo degno di nota dell’azienda: i professionisti educati, seri e competenti; quelli che ci donano Tg Leonardo, SuperQuark, Report, Geo&Geo, Presa Diretta per intenderci. Bene, quest’ultimi ora non sono più soli, anche l’altro gruppetto, quello intuitivo, ironico e tagliente è riuscito a metterci una pezza nell’ormai imbalsamato regno Rai.

Diciamo pezza, poiché proprio di pezza si tratta, precisamente appartenente a un certo Valerio Lundini, vero e proprio baluardo contro l’emorragia di umorismo e satira che ha investito la tv di Stato negli ultimi due decenni. Troppo presa a sparare a mille la retorica da “buongiornissimo Kaffè” di un Gramellini o un Fazio. E quindi ringraziamo vivamente quell’impiegato Rai che ha avuto la felice idea di ritagliare un piccolissimo spazio (oh, e mica si può avere tutto) per il giovane comico e la sua straordinaria partner, Emanuela Fanelli. Una che viene dal teatro, mica cazzi.

Ringraziamo con calore questo funzionario pubblico dalla mente aperta che ci ha tirato una cima nel baratro del nostro coma cerebrale portandoci in un mondo fatto di comicità surreale, no sense, di Monty Python e Renzo Arbore, di Gialappa’s dei tempi d’oro e di cinema romano vero di periferia. Perché ammettiamolo, eravamo a piedi scarzi ogni volta che camminavamo negli ammuffiti corridoi della tv pubblica. Grazie a Valerio Lundini ed Emanuela Fanelli, ora almeno abbiamo un paio de ciavatte.

Una pezza di Lundini: Cos’è, quando e dove vederlo

una pezza di lundini
Emanuela Fanelli in uno dei suoi celebri monologhi “Voci di Donna”

Un fenomeno mediatico che ha conquistato milioni di spettatori, questo si sta rivelando Una pezza di Lundini; programma (ideato da Giovanni Benincasa) condotto dal comico romano Valerio Lundini e in onda su Rai 2 in seconda serata. Uno show surreale che ci porta chiederci se lui ci è o ci fa, se noi ci siamo o ci facciamo. Insomma, un luogo da sospensione dell’essere, che spinge a guardarsi da fuori e ridere di se stessi e dei numerosi paradossi della società. Nel mezzo, una comicità no sense che oscilla tra l’infantilismo e la satira più sottile e pungente.

Tra interviste a vip apparentemente inconsapevoli (chi più, chi meno), dank meme, monologhi esilaranti e parodie di tutto ciò che si muove nel nostro strano mondo, in appena venti minuti Una pezza di Lundini ipnotizza il proprio pubblico rinchiudendolo in una sfera di “che cazzo ho appena visto”.

Potrete vederlo il lunedì, martedì, giovedì e venerdì alle 23:30 su RAI 2 o in streaming sulla piattaforma RaiPlay.


Chi è Valerio Lundini

una pezza di lundini
Valerio Lundini a Una pezza di Lundini

Valerio Lundini è nato a Roma nel 1986. È un comico, fumettista, musicista, autore televisivo e radiofonico. Raggiunge la notorietà grazie a L’Altro Festival, programma in streaming dedicato alla kermesse sanremese, in cui affianca, insieme alla sua band i Vazzanikki, il conduttore Nicola Savino. Calca i palcoscenici teatrali di tutta Italia con i suoi esilaranti spettacoli e tra i suoi lavori televisivi più celebri c’è Battute?, show comico condotto da Riccardo Rossi e vincitore del Premio di satira politica 2020 per la TV al Festival della Satira.

Per altre news e aggiornamenti sul mondo del cinema e della tv continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com!