Una Pezza di Lundini, il conduttore conferma la chiusura

Parlando con Repubblica Valerio Lundini ha confermato le voci circa la chiusura del suo programma Una Pezza di Lundini

una pezza di lundini
Credits: YouTube/ Nuovi propositi e “Siccità” - Una pezza di Lundini - RAI
Condividi l'articolo

Nelle ultime settimane si sono accavallate continue voci su una possibile chiusura di Una pezza di Lundini, amatissimo programmo comico della seconda serata di RAI 2 con protagonisti Valerio Lundini e Emanuela Fanelli. Prima la cancellazione dello show era stata data per certa dopo che non vi era stata fatta menzione del programma durante la recente conferenza stampa dedicata al palinsesto Rai 2022/2023. Tuttavia subito dopo un portavoce Rai, parlando con FQMagazine, aveva smentito la chiusura del programma affermando:

Il programma non è stato cancellato. Nessuno stop, ripartirà in primavera come per altro è accaduto quest’anno

Infine però la verità è giunta a galla direttamente dalla bocca di Valerio Lundini. Intervistato da Repubblica, il vulcanico showman ha infatti confermato la cancellatura della sua Pezza.

Era già previsto che non si facesse. Siamo arrivati a una terza stagione, nel complesso 52 puntate. Era anche giusto fermarsi, il rischio di farlo diventare meno brillante o un altro tipo di programma, c’era. Non c’è da strapparsi i capelli, poi magari dopo un anno ci inventiamo altro

Andando avanti con l’intervista il conduttore ha risposto alle presunte voci di un’opera di censura fatta su Una pezza di Lundini, smentendole.

LEGGI ANCHE:  Una Pezza di Lundini è stato cancellato da RAI 2

Mai censurato. I problemi erano legati alla difficoltà di trovare un orario costante per la messa in onda per chi voleva vederlo in diretta

Nel futuro di Valerio Lundini ora, oltre a un nuovo programma su RaiPlay chiamato Conferenza Stampa scritto a mani ancora una volta con Giovanni Benincasa, c’è anche la pubblicazione di una raccolta di racconti e concerti musicali.

Avevo paura che venisse brutto e invece no – ha spiegato. Già adesso soffro per l’età. Se personaggi che stimo e hanno più di 60 anni dicono una frase fuori posto sono attaccati. Io vengo perdonato, e a volte non merito il perdono. Non sopporto il razzismo per l’età. Mi diverta molto a fare concerti. Facciamo rock degli anni 50, hit anni 60, ci divertiamo a introdurre pezzi che poi sfociano nel demenziale, ho scritto delle cose. Sono stato una seconda voce e anche pianista

Che ne pensate?

Avatar di Matteo Furina
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.