Borat 2, Sacha Baron Cohen: “L’America di Trump non è una democrazia”

In un'intervista col New York Times, Sacha Baron Cohen ha spiegato cosa lo ha spinto a realizzare Borat 2 e quali sono gli obiettivi del film

Borat
Sacha Baron Cohen nel trailer di "Borat 2". Credits: IGN / YouTube
Condividi l'articolo

Come sappiamo Borat 2, seguito del dissacrante film del 2005 con Sacha Baron Cohen, arriverà su Amazon Prime Video il prossimo 23 ottobre, appena in tempo per essere visto prima delle prossime elezioni presidenziali americane che si terranno il 3 novembre (qui i dettagli).

Il film avrà come nodo focale la presidenza di Donald Trump, i suoi rapporti con Jeffrey Epstein, la sua gestione della Pandemia da Coronavirus e tutto quello che ruota attorno al suo personaggio in toto.

In un’interista col New York Times, l’attore britannico ha spiegato cosa lo ha spinto a realizzare quest’opera con queste modalità.

Il mio obiettivo qui non era quello di esporre il razzismo e l’antisemitismo. L’obiettivo è far ridere la gente, ma vogliamo mostrare la pericolosa discesa verso l’autoritarismo – spiega Baron Cohen.

Nel 2005, avevi bisogno di un personaggio come Borat che fosse misogino, razzista e antisemita per convincere le persone a rivelare i loro pregiudizi interiori.  Ma non è più necessario. Ora quei pregiudizi interiori sono palesi. I razzisti sono orgogliosi di essere razzisti

L’attore non ha ovviamente perso occasione per attaccare ancora una volta il presidente degli Stati Uniti, dandogli del fascista.

LEGGI ANCHE:  Sacha Baron Cohen: "Trump ha incitato una rivolta, bannatelo dai social"

Il presidente Trump è un palese razzista, un palese fascista, il che consente anche al resto della società di cambiare il proprio modo di dialogare – spiega l’interprete di Borat. L’America, con un secondo mandato di Trump, diventerebbe una democrazia solo di nome, simile a una democrazia turca o una democrazia russa?

Cosa ne pensate di queste parole di Sacha Baron Cohen? Avete apprezzato il primo film? In attesa dell’arrivo di Borat 2, qui potete vedere il primo esilarante trailer, mentre qui l’attacco che l’attore, tramite il suo personaggio, ha fatto a Trump su Twitter.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su LaScimmiapensa.com per altre news e aggiornamenti sul mondo del Cinema e delle Serie TV.