Tenet: debutto da oltre 20 milioni negli USA, 150 in tutto il mondo

Gli incassi fanno ben sperare Warner Bros.

Dopo mesi di ritardi, lo spy/thriller Tenet di Christopher Nolan è finalmente arrivato anche nei cinema degli Stati Uniti e ha prodotto 20,2 milioni di dollari nel weekend del Labor Day. La vendita dei biglietti è più o meno in linea con le aspettative per una nuova uscita durante una pandemia.

Il thriller si sta già avvicinando alla soglia dei 150 milioni di dollari a livello globale, grazie a una uscita più ampia al botteghino internazionale. In Europa, Tenet ha guadagnato altri 78,3 milioni di dollari questo fine settimana, portando il suo bottino mondiale a 146,2 milioni di dollari.

Warner Bros., in una nota pubblicata domenica pomeriggio (6 settembre 2020) ha detto che lo studio è “molto soddisfatto” dei risultati iniziali, sottolineando che il cammino di Tenet sarà “una maratona e non uno sprint”. Il che significa che il suo incasso sarà raccolto pian piano durante tutta la sua permanenza nei cinema.

Vi ricordiamo che il film di Christopher Nolan è costato circa 200 milioni di dollari. Quindi per essere considerato un successo dovrebbe guadagnarne oltre 600 in tutto il mondo.

La critica però non sembra promuovere il film, che su CinemaScore ha il voto più basso di sempre dai tempi di Prestige! Ne potete leggere di più nell’articolo che abbiamo scritto a questo LINK.

Qui invece potrete trovare la nostra spiegazione del film e QUI un approfondimento specifico sul Quadrato di Sator, uno degli elementi più affascinanti dell’intero film.

Continua a seguirci su La Scimmia Pensa.com per altre news, recensioni e approfondimenti sul mondo del cinema!