Freddie Mercury è stato il miglior cantante di sempre: lo dice la scienza

Anche la scienza è d'accordo: Freddie Mercury era davvero un cantante fuori dal comune

Freddie Mercury
Freddie Mercury dal vivo con i Queen al Live Aid, nel 1985. Credits: Remastered Memories / YouTube
Condividi l'articolo

Uno studio analizza le incredibili capacità vocali di Freddie Mercury, e conferma quanto sapevamo già: è lui il miglior cantante di sempre

Che Freddie Mercury fosse un cantante incredibile, era cosa già nota. La sua pazzesca potenza vocale si può notare in una infinità di canzoni, dei Queen e non. Da Bohemian Rhapsody a We Will Rock You, da The Miracle a Radio GaGa, da Somebody to Love a The Show Must Go On. Ce n’è per tutti.

Quello che forse non sapevate e che ora noi vi diremo, è che esiste uno studio specifico effettuato sulla voce di Freddie, che è giunto al seguente risultato: lui è stato, tecnicamente, il miglior cantante di sempre. Sembra un’uscita un po’ da fan della vecchia ora, è vero, ma c’è una spiegazione convincente che sostiene questa asserzione.

Un gruppo di ricercatori provenienti da Austria, Repubblica Ceca e Svezia hanno analizzato la voce del cantante a fondo, pubblicando i risultati del loro studio nel 2016. Pur non riuscendo a confermare la leggenda secondo cui la voce di Freddie era in grado di coprire quattro ottave complete, hanno però scoperto altre cose interessanti.

LEGGI ANCHE:  Queen: il nuovo tour fa tappa a Bologna
Queen – The Show Must Go On, 1991

Per cominciare, per quanto Freddie fosse generalmente considerato un tenore, si scopre che in realtà era più probabilmente un baritono. I ricercatori l’hanno scoperto analizzando sei diverse interviste, nelle quali hanno registrato una frequenza vocale media di 117.3 Hz.

in seguito hanno scoperto che per creare i suoi caratteristici “growl” e vibrato, Freddie impiegava nel cantare le subarmoniche, cosa rarissima sia nel canto che nella parola parlata. Per stabilire questo hanno filmato a 4000 frame al secondo la laringe del cantante Daniel Zangger-Borch, chiedendogli di imitare Freddie.

infine, si è scoperto che le corde vocali di Freddie si muovevano più velocemente di quelle di qualunque altra persona, cioè a 7.04 Hz, mentre un tipico vibrato umano spazia tra i 5.4 e i 6.9 Hz. Una serie di altre conclusioni sono presentate nello studio, che potete leggere seguendo il link qui sopra. Noi comunque, la nostra prova già l’avevamo.

Fonte: Consequence of Sound

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.

LEGGI ANCHE:  Bohemian Rhapsody - Nuovo record per il capolavoro dei Queen
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.