Box Office Italia, il ritorno di Johnny Depp vince il weekend

Condividi l'articolo

Si chiuderà la prossima settimana un giugno sofferto, con il Box Office Italia bloccato a rilento da una serie di uscite di poco conto e il primo bel tempo della stagione. Dopo il trionfo Disney degli scorsi mesi, i recenti X-Men, Godzilla e Pets non hanno saputo tenere il passo: la vetta è finita dunque in mano a film piuttosto imprevedibili, primo fra i quali Arrivederci Professore. Il ritorno low profile di Johnny Depp vince un weekend, imponendosi su rivali di poco conto e portandosi in  testa con una media minima. Per mandare in positivo il bilancio mensile, sarà necessario attendere il prossimo Toy Story 4.

La bambola assassina

Nulla o quasi  da segnalare tra le nuove uscite, a conferma che i distributori italiani non ancora imparato a gestire la programmazione estiva. Weekend praticamente vuoto, con La Bambola Assassina fuori in poche sale senza imporsi, e Rapina a Stoccolma ottavo con una media infinitesimale. Tengono a galla le sale i film in tenitura: e mentre Godzilla e gli X Men crollano, Aladdin si conferma campione della stagione.

Questa la Top Ten approfondita del Box Office Italia al lunedì del 24 giugno:

  1. ARRIVEDERCI PROFESSORE  WE: 515.484 euro TOT: 515.484; SPETT: 79.084; SALE: 387; SETT: 1 Uscito senza battage né promozione in USA, l’ultimo lavoro di Johnny Depp testimonia come il successo  della star all’infuori di Hollywood sia rimasto invariato. Numeri appena discreti, per un inaspettato numero uno.
  2. PETS 2  WE: 478.576 euro TOT: 2.818.383; SPETT: 73.782; SALE: 473; SETT: 3 Da due settimane il principale bacino economico delle sale, il sequel del successo 2017 non ha certo sfondato, ma è servito a tenere aperti i battenti per un periodo di buio.
  3. ALADDIN WE: 370.377 euro; TOT: 14.510.942; SPETT: 55.734 ; SALE: 331; SETT: 5 Si punta ai quindici milioni, e forse ancora di più. L’Aladdin di Will Smith è un successo, in Italia come nel mondo.
  4. LA BAMBOLA ASSASSINA  WE: 302.746 euro; TOT: 360.105; SPETT: 43.671 ; SALE: 354; SETT: 1 Il reboot “spurio” della saga di Don Mancini  convince a metà. Alla critica è piaciuto, ma non è periodo di horror in sala. Si attende Annabelle.
  5. X-MEN: DARK PHOENIX  WE: 283.069 euro; TOT: 2.270.161; SPETT: 41.167 ; SALE: 329; SETT: 3 Ai minimi storici la saga dei Mutanti, che probabilmente non vedrà neanche i 2,8 milioni di Apocalypse. Epilogo di una storia tirata troppo per le lunghe.
  6. IL TRADITORE  WE: 145.432 euro; TOT: 4.200.776; SPETT: 21.242 ; SALE: 268; SETT: 5 Autentica miniera d’oro il film di Marco Bellocchio, che senza mai sfondare cifre iperboliche ha  mantenuto per un mese e mezzo un percorso costante fino oltre i 4 milioni. E non accenna a smettere.
  7. I MORTI NON MUOIONO WE: 137.394 euro; TOT: 471.340; SPETT: 19.676; SALE: 197 ; SETT: 2 Mai stato un regista da grande sala Jim Jarmusch, e la nuova incarnazione comedy non sembra poterlo lanciare per la prima volta al pubblico generalista.
  8. RAPINA A  STOCCOLMA  WE: 95.631 euro; TOT: 95.631; SPETT: 15.015; SALE: 248; SETT: 1 Distribuzione fuori misura per un film dal richiamo pressoché nullo, senza star né autori importanti. La media peggiore della top ten.
  9. GODZILLA: KING OF THE MONSTERS  WE: 91.006 euro; TOT: 2.156.829; SPETT: 13.087; SALE: 156; SETT: 4 Persino peggio degli X-Men c’è il nuovo Godzilla. Probabile saturazione di blockbuster catastrofici nel breve periodo, avrebbe probabilmente giovato di un  paio di settimane in più di attesa.
  10. IL GRANDE SALTO  WE: 54.683 euro TOT: 248.089 SPETT: 8.461; SALE: 201; SETT: 2 La prima regia di Giorgio Tirabassi non è certo un trionfo economico, ma è piaciuto ai pochi che l’hanno vista, e potrebbe garantire un futuro per un’eventuale opera seconda.
LEGGI ANCHE:  Box Office Italia, vince Gli Incredibili. Ma la sorpresa è The Nun

fonte: cinetel