Box Office Italia, trionfano Aldo Giovanni e Giacomo: Odio L’Estate batte Dolittle

box office italia

Sotterrati in un colpo solo i numeri deludenti di Fuga Da Reuma Park, e rispedite al mittente le illazioni di quanti vedessero nei risultati recenti del trio al Box Office Italia il segno di una fine ormai prossima. Aldo Giovanni e Giacomo tornano dunque alla grande, con tre milioni secchi al debutto di Odio L’Estate. Il precedente film del 2016 si era fermato alla stessa cifra a fine corsa; il successo in periodo non festivo ha confermato come i tre comici, caso più unico che raro di cult totale e generazionale della commedia italiana recente, abbiano ancora qualche cartuccia da sparare.

Si accontenta del secondo posto al Box Office Italia il blockbuster Dolittle, che cede il passo a Odio L’Estate assestandosi su appena due milioni. E’ un febbraio partito in sordina, dopo aver giocato il grosso dei titoli nel periodo post-natalizio; in attesa di Birds of Prey, si viaggia poco sotto lo scorso anno, non aiutato dai numeri al ribasso delle nuove uscite Judy e Il Diritto di Opporsi. Tengono discretamente Figli e 1917, con quest’ultimo destinato a un rilancio importante nella settimana degli Oscar; da segnalare infine i nove milioni di Me Contro Te, proiettato ora a infrangere il traguardo dei dieci.

Questa la Top Ten approfondita del Box Office Italia al lunedì del 3 febbraio:

  1. ODIO L’ESTATE WE: 3.080.987 euro TOT: 3.080.987;
    SPETT: 454.075; SALE: 588; SETT: 1
    E’ ancora difficile dire se Odio L’Estate seguirà le orme di IlRicco Il Povero e il Maggiordomo, ma per i momento l’incubo Reuma Park per il trio è superato. Tre milioni al debutto, media copie notevole e ritrovata fiducia: da valutare ora la tenuta, e l’affetto dei fan.
  2. DOLITTLE WE: 2.016.854 euro TOT: 2.016.854;
    SPETT: 308.851; SALE: 442; SETT: 1
    E’ piaciuto a pochi, e difficilmente si affermerà economicamente in Italia. Robert Downey Jr sfrutta il periodo senza concorrenza per l’infanzia, con ogni probabilità sparirà in fretta.
  3. 1917 WE: 1.523.182 euro TOT: 4.354.862;
    SPETT: 225.172; SALE: 565; SETT: 2
    Siamo su numeri più bassi rispetto a Green Book o La Forma dell’Acqua, ma il probabile Miglior Film del 2019 può ancora contare sul premio. Probabile exploit a seguito della Notte del 10.
  4. FIGLI WE: 832.589 euro; TOT: 2.580.587;
    SPETT: 125.713; SALE: 426; SETT: 2
    Il lascito di Mattia Torre si comporta dignitosamente, in un periodo di sovraffollamento. L’autore romano non è mai stato un nome da grandi numeri, ma Figli tiene bene la concorrenza, e si avvia a chiudere oltre i dieci milioni.
  5. JOJO RABBIT WE: 659.679 euro; TOT: 2.941.187;
    SPETT: 98.930 ; SALE: 336; SETT: 3
    Ha trovato il suo spazio piano piano JoJo Rabbit. Partenza in sordina, tenuta e passaparola: meglio di Clint Eastwood, un altro titolo che potrebbe giovare dei Premi Oscar.
  6. IL DIRITTO DI OPPORSI WE: 548.856 euro TOT: 548.856;
    SPETT: 83.164; SALE: 279; SETT: 1
    Media assolutamente dignitosa per un film in costume apparentemente invendibile come Il Diritto di Opporsi. Escluso di peso dalla stagione dei premi, guadagna un notevole mezzo milione.
  7. ME CONTRO TE WE: 498.415 euro TOT: 9.216.420;
    SPETT: 79.130; SALE: 398; SETT: 3
    Tutto è già stato detto. Dopo un avvio a tornado, il film del duo di Youtuber si è ridimensionato in fretta: con quasi dieci milioni in tre settimane, rimane uno dei grandi trionfi della stagione.
  8. PICCOLE DONNE WE: 371.689 euro; TOT: 5.472.335;
    SPETT: 55.537 ; SALE: 244; SETT: 4
    Soddisfazioni importanti anche per Greta Gerwig. Le sue Piccole Donne hanno rivelato il potenziale da blockbuster del classico per l’infanzia all’origine, e confermato le potenzialità dell’autrice nell’ottica del cinema commerciale.
  9. JUDY WE: 311.881 euro; TOT: 311.881;
    SPETT: 48.611; SALE: 217; SETT: 1
    Forse l’unica a non potersi dire soddisfatta appieno, Renee Zelwegger prenderà l’Oscar della carriera ,a ma difficilmente il suo Judy conquisterà nuovi fan. Numeri al ribasso, potrebbe superare il milione.
  10. UNDERWATER WE: 249.313 euro; TOT: 249.313;
    SPETT: 36.199; SALE: 252; SETT: 1
    Peggior media, distribuzione sproporzionata e inevitabile addio alle sale in capo a una settimana. Il periodo è colmo, non c’è spazio per prodotti medi.

    fonte: cinetel