Hulk, MCU e Universal, il controverso futuro dei diritti su Bruce Banner

Dopo Avengers: Endgame rivedremo ancora Hulk? E perché L'incredibile Hulk non ha mai avuto un sequel? Scopri di più nell'articolo.

Hulk in Thor: Ragnarok

Dopo Avengers: Endgame rivedremo ancora Hulk? E perché L’incredibile Hulk non ha mai avuto un sequel?

Qualche giorno fa, vi abbiamo illustrato la situazione contrattuale di Spider-Man tra Sony Pictures e Marvel Studios (potete leggerla qui). Adesso è il turno di Hulk, vediamo insieme qual è la storia contrattuale del mostro verde, perché è stato usato come protagonista in alcuni film Marvel e perché non ha mai avuto un sequel a L’incredibile Hulk.

La premessa sui diritti

Per spiegare la situazione di Hulk, ci vuole una doverosa premessa sul fatto che esistono due tipi di diritti: I diritti sulla produzione cinematografica e i diritti sulla distribuzione cinematografica.

Marvel possiede i diritti di produzione cinematografica di Hulk, ed è per questo che Marvel Studios è in grado di usarlo insieme ai Vendicatori. Mentre i diritti di distribuzione appartengono all’Universal.

I diritti di distribuzione cinematografica, tuttavia, sono un’altra cosa importante. I diritti di distribuzione corrispondono al diritto di mettere effettivamente il film nelle sale. Si producono le copie del film, si fanno gli accordi con le sale e ci si occupa di stabilire la data di uscita del film e di tutto quello che riguarda il lancio del film – anche in seguito all’uscita. Quindi per l’on demand e l’home video. Distribuire un film è un’impresa molto costosa, quindi praticamente solo i maggiori studi cinematografici possono permettersi di farlo. I Marvel Studios, quando hanno iniziato a produrre i propri film, non potevano permettersi di farlo. Pertanto, hanno trovato un accordo con la Paramount Studios per distribuire i loro film della Marvel Studios come Iron Man, Iron Man 2 e Captain America: Il primo vendicatore. Il distributore ottiene una percentuale del box office del film (più le spese in genere) in cambio della distribuzione del film.

Leggi anche: Robert Downey Jr., una vita sulle montagne russe

hulk
Hulk di Ang Lee del 2003

Leggi anche: Come si bloccano gli attori spoileroni: l’eclatante caso di Mark Ruffalo

Universal Pictures, tuttavia, ha un accordo diverso.

Inizialmente avevano i diritti di produzione cinematografica su Hulk, in quanto hanno prodotto il film Hulk di Ang Lee del 2003. I diritti di produzione cinematografica alla fine ritornano alla Marvel, che ha prodotto nel 2008 L’Incredible Hulk. Universal, però, ha continuato a distribuire il film in un accordo in cui Universal avrebbe avuto la prima possibilità di distribuire qualsiasi futuro film di Hulk.

Tutto questo andava bene, i Marvel Studios facevano soldi, i distributori cinematografici facevano soldi, tutti facevano soldi. Tuttavia, nel 2009, la Marvel è stata acquistata da Walt Disney. Disney è una società abbastanza grande dove non hanno bisogno di affidare a terzi la distribuzione dei loro film. Possono farlo da soli. Così hanno deciso di recuperare i diritti di distribuzione dei film Marvel Studios. Marvel Studios aveva un accordo con la Paramount per sei film. E dopo i primi 4, sopra citati, rimasero da distribuire solo Iron Man 3 e The Avengers. Così la Disney ha acquisito i diritti di distribuzione di questi due film dalla Paramount nel 2012 (anno di uscita di The Avengers). L’anno successivo, la Disney è persino tornata indietro e ha riacquistato i diritti di distribuzione dei primi quattro film che la Paramount aveva distribuito (Iron Man, Iron Man , Thor e Captain America: The First Avenger), per questo ha potuto distribuire le edizioni home video di questi film.

Leggi anche: Avengers: Infinity War, 7 cose senza senso del film Marvel

L’incredibile Hulk di Marvel Studios

Leggi anche: Avengers: Endgame, come funzionano i Viaggi nel Tempo?

Il problema era che il contratto della Paramount era limitato a soli sei film. Universal, tuttavia, ha avuto un accordo molto più aperto quando hanno permesso ai diritti di produzione cinematografica di tornare alla Marvel. Non conosciamo i termini esatti, ovviamente, ma sembra che l’accordo sia, in effetti, perpetuo, senza scadenza. Disney ha cercato di ottenere i diritti di distribuzione da Universal, ma Universal non è interessata a vendere. Hanno intenzione di utilizzare i loro diritti per distribuire qualsiasi futuro film di Hulk. Disney non è interessato a che un altro studio distribuisca la loro proprietà, quindi rimaniamo in una situazione di stallo. Hulk può continuare a comparire in altri film della Marvel, ma la Disney, almeno per ora, sembra che non sia disposta a mettere in circolazione un nuovo film “Hulk” secondo l’attuale accordo.

Le cose possono cambiare, naturalmente. Il tempo ci dirà su questo fronte. Kevin Feige, presidente Marvel Studios, ha dichiarato che non sa se ci sarà in futuro un film su Hulk.

Leggi anche: Spider-Man: Far From Home, il nuovo trailer è uno spoiler di Endgame

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com