Gli Oscar più immeritati della storia

Non sempre i Premi Oscar hanno premiato i migliori. Ecco una carrellata dei peggiori vincitori nella storia degli Academy Awards.

Oscar

Dimmi come hai vinto l’Oscar e ti dirò chi sei.

“Vinca il migliore!”. Quante volte abbiamo sentito questa frase? Innumerevoli volte, probabilmente. Concetto che ha aiutato le nostre menti a costruire una certa etica votata al miglior approccio possibile verso uno dei cardini della nostra società: la competizione.

Quante volte questa frase è stata sbugiardata dai risultati? Spesso, spessissimo. Così tante volte ci siamo imbattuti in vittorie immeritate, che ormai l’esortazione è diventata un modo di dire, una frase fatta.

Nessuna competizione, sia essa sportiva, artistica o lavorativa è priva di vittorie sconclusionate, di sorpassi senza senso, di manovre sottobanco. Ma lungi da noi additare la gara come esperienza esclusivamente truffaldina, vorremmo solo portare alla luce alcune vittorie assurde avvenute in una delle competizioni cinematografiche più importanti del mondo: i Premi Oscar. Che sia per manovre poco trasparenti o per gusti davvero opinabili
— non è la sede giusta per indagare — è evidente che la storia degli Academy Awards è costellata da trionfi assolutamente discutibili.

Pertanto, ecco una scintillante e dorata carrellata di vincitori per caso.

Non siate troppo severi con gli Oscar più immeritati della storia, i prossimi potreste essere voi!

Continua a seguirci su LaScimmiapensa.com per restare aggiornato su i Premi Oscar 2019.

Miglior regista, 1942

  • Vincitore: John Ford, Com’era verde la mia valle
  • Meritevole: Orson Welles, Quarto Potere

Miglior Film, 1957

  • Vincitore: Il giro del mondo in 80 giorni, Michael Anderson
  • Meritevole: Il Gigante, George Stevens

Miglior Regia, 1972

arancia meccanica

Miglior Attore non protagonista, 1973

  • Vincitore: Joel Grey, Cabaret
  • Meritevoli: James Caan, Al Pacino, Robert Duvall, Il Padrino

Miglior Attore, 1975

  • Vincitore: Art Carney, Harry e Tonto
  • Meritevole: Dustin Hoffman, Lenny

Miglior Regista, 1980

Miglior Film, 1981

  • Vincitore: Gente Comune, Robert Redford
  • Meritevoli: The Elephant Man, David Lynch o Toro Scatenato, Martin Scorsese

Miglior Attrice, 1990

  • Vincitrice: Jessica Tandy, A spasso con Daisy
  • Meritevole: Michelle Pfeiffer, I favolosi Baker

Miglior Regista, 1991

Miglior Film, 1999

  • Vincitore: Shakespeare in Love, John Madden
  • Meritevoli: La sottile linea rossa, Terrence Malick o Salvate il soldato Ryan, Steven Spielberg

Miglior Attore, 1999

Miglior attrice, 1999

  • Vincitrice: Gwyneth Paltrow, Shakespeare in Love
  • Meritevole: Cate Blanchett, Elizabeth

Miglior Film, 2003

  • Vincitore: Chicago, Rob Marshall
  • Meritevoli: Gangs of New York, Martin Scorsese o Il Pianista, Roman Polanski

Miglior Film, 2006

  • Vincitore: Crash – Contatto fisico, Paul Haggis
  • Meritevoli: I segreti di Brokeback Mountain, Ang Lee o Truman Capote: A sangue freddo, Bennett Miller

Miglior Regia, 2011

Miglior Film, 2012

Image from the movie "The Tree of Life"
  • Vincitore: The Artist, Thomas Langmann
  • Meritevoli: Hugo Cabret, Martin Scorsese; The Tree of Life, Terrence Malick; Paradiso Amaro, Alexander Payne; Molto forte, incredibilmente vicino, Stephen Daldry

Miglior Film, 2014

10 film d'amore atipici e controversi
  • Vincitore: 12 anni schiavo, Steve McQueen
  • Meritevoli: Lei, Spike Jonze; Dallas Buyers Club, Jean-Marc Vallée; The Wolf of Wall Street, Martin Scorsese

Miglior Attrice non protagonista, 2016

  • Vincitrice: Alicia Vikander, The Danish Girl
  • Meritevole: Jennifer Jason Leigh, The Hateful Eight

Miglior Film, 2017

Miglior Film, 2018

Potrebbe interessarti anche: 13 grandi film completamente ignorati agli Oscar 2019