Smashing Pumpkins: il nuovo album è un passo avanti nel passato

Smashing Pumpkins

Titolo, copertina e intenzioni ci riportano indietro di almeno 20 anni.

Il nuovo lavoro degli Smashing Pumpkins ha un titolo lungo quanto una canzone dei RamonesShiny And Oh So Bright, Vol. 1 / LP: No Past. No Future. No Sun è il ritorno tanto atteso dai fan della band capitanata da Billy Corgan. Con questo progetto però hanno voluto sì riabbracciare i vecchi e cari fan, ma anche trovare nuovi adepti tra le loro fila. Il disco infatti è quello che ci si può aspettare ma con qualcosa in più o in meno, dipende con che orecchio lo si ascolta.

Alla base di tutto c’è la reunion di praticamente tutta la band originale, cosa sicuramente gradita e da non sottostimare. C’è stato infatti un vero e proprio sgretolamento negli anni, con diatribe tutt’ora aperte. Un’operazione che ha al suo interno una chiara chiave commerciale ma che vede anche una formazione in grado di fare molto bene.

La quinta Zucca.

The Smashing Pumpkins

Come anticipato sopra, la band vede allo stato attuale Billy CorganJames IhaJeffrey Schroeder e Jimmy Chamberlin, ma c’è un’ulteriore personalità da considerare: Rick Rubin. L’ormai leggendario produttore non ha certo bisogno di presentazioni. Il suo tocco dietro al mixer è sia spesso riconoscibile che a dir poco magico. Grazie alle sue produzioni infatti è riuscito a far letteralmente esplodere una miriadi di band che non riuscivano a svettare o che erano in una vera e propria discesa artistica.

Il nuovo disco degli Smashing Pumpkins è infatti nuova linfa per una band che si ritrova dopo mille peripezie. Aspettarsi qualcosa di innovativo o fuori dai canoni di Billy&Co è chiaramente fuori discussione quindi il focus ricade su come questo disco possa apparire nel 2018. Non è semplice infatti prendere un sound iconico degli anni ’90 e traslarlo a più di 20 anni di distanza. Il risultato è decisamente buono pur non incantando.

Da Solara verso altri mondi.

Il singolo Solara è stato sicuramente parte integrante di tutto il meccanismo di rinascita della band. Una canzone dal sapore tipico delle Zucche ma che riesce a essere trascinante e da radio anche oggi. Probabilmente l’onda revival di questi ultimi anni ha aiutato e aiuterà progetti come questo ma al di là di questo, Solara è un ottimo singolo che riesce a toccare tutti i punti giusti, avvicinare vecchi fan e nuovi ascoltatori.

L’album è come se si foderasse intorno all’estratto e si ramificasse verso sonorità più aggressive come in Marchin’ On, dove il batterista Jimmy Chamberlin mostra tutta la sua bravura, o Seek And You Shall Destroy che chiude l’album in modo impeccabile. Dall’altro lato ci sono Knights of Malta, Silvery Sometimes (Ghosts), Alienation e With Simpathy che giocano su un approccio più leggero, accompagnate da cori, chitarre più pulite e aperte e più melodicità.

Travels è da prendere a parte. Trascinante e con all’interno una progressione che pesca dal nuovo indie rock portandolo al servizio della voce di Corgan. Tutto questo si traduce come una buona ricerca di suoni e strutture capaci di mettere in risalto le capacità musicali e comunicative della band.

Rock di culto e per le masse.

In una recente dichiarazione è stato proprio Billy Corgan a usare il termine “rock per le masse“. In quella circostanza disse che American Idiot dei Green Day è stata “l’ultima vera musica guitar-driven a raggiungere le masse“. Sembra che la formula usata in questo ultimo disco voglia strizzare in qualche modo l’occhio a questa prerogativa. Come America Idiot, Shiny And Oh So Bright, Vol. 1 / LP: No Past. No Future. No Sun vuole unire infatti i cultisti di un genere ormai lontano decadi a chi ascolta musica rock in radio senza troppe pretese.

Un disco che si fa ascoltare molto piacevolmente dall’inizio alla fine, bello carico se ci si aspettava un approccio più delicato e un po’ fiacco se l’aspettativa di bassi e chitarre ultra-distorti e ritmiche veloci. Un album che ha forse la pretesa di voler piacere un po’ a chiunque e che potrebbe deludere i più esigenti.

Shiny And Oh So Bright, Vol. 1 / LP: No Past. No Future. No Sun vince quindi la sfida della reunion, cosa per niente banale. Un progetto che sembra voler dire altro (quel Vol.1 vorrà pur dire qualcosa) e che sembra partire col piede giusto.

Intanto Billy e compagni saranno presenti durante la prossima edizione del Firenze Rocks, non ce li faremo scappare.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.

Smashing Pumpkins

Genere: Alternative Rock
Anno pubblicazione: 2018

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here