True Detective 4, Nic Pizzolato contro la serie

In alcuni commenti su Instagram, poi cancellati, Nic Pizzolato ha avuto parole poco carine nei riguardi di True Detective 4

true detective, jodie foster
Condividi l'articolo

Il quarto capitolo di True Detective, che vede Jodie Foster nei panni di una detective che indaga sulle sparizioni in una stazione di ricerca dell’Alaska, sta ricevendo recensioni contrastanti. I primi quattro episodi hanno portato alcuni fan a speculare sui possibili collegamenti con la prima stagione, con alcuni che anticipano un ritorno della trama che coinvolge Matthew McConaughey e Woody Harrelson.

Questa scelta però non ha convinto proprio tutti. Tra i critici dell’ultima stagione c’è anche iIc Pizzolatto, creatore di True Detective, che ha negato qualsiasi coinvolgimento nella scrittura degli episodi. In alcuni commenti di Instagram, cancellati ma poi pubblicati su Reddit, l’autore prende le distanze dalla stagione, definendo “stupido” uno dei riferimenti alla prima stagione.

image 64

Certamente non ho avuto alcun input su questa storia o altro. Non possono dare la colpa a me – scrive in un altro commento

Pizzolato ha anche parlato della possibilità del ritorno di McConaughey nei panni di Rust Cohle, dicendo: Matthew non si farà vivo

L’autrice di True Detective: Night Country, Issa López, ha risposto alle critiche di Pizzolatto, dicendo a Vulture che il team di sceneggiatori ha creato la storia con “profondo amore” per il suo lavoro.

LEGGI ANCHE:  Cinema Vs Serie TV Il passaggio dalla sala al piccolo schermo di casa

Credo che ogni narratore abbia un rapporto molto specifico, peculiare e unico con le storie che crea, e qualunque siano le sue reazioni, ha diritto ad averle. Questa è la sua prerogativa. Ho scritto questi episodi con profondo amore per il lavoro che Nic ha realizzato e per le persone che lo hanno amato. Ed è una reinvenzione, è diverso, è fatto con l’idea di sedersi attorno al fuoco per passare il tempo, provare dei sentimenti. Chiunque voglia unirsi è il benvenuto

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa