La Sirenetta: terrificante flop al botteghino in Cina

Il weekend di apertura de La Sirenetta in Cina è stato un autentico disastro. Incassati solo 2,5 milioni di dollari

la sirenetta
Condividi l'articolo

La Sirenetta, remake live action del classico Disney del 1989 con protagonista Halle Bailey (qui la nostra recensione), ha completato il suo esordio al cinema. E se da una parte il risultato è di tutto rispetto sia in patria dove per ora ha incassato 138 milioni di dollari che nel resto del mondo dove la cifra è salita a 217 milioni, lo stesso non si può dire per la Cina.

In terra d’oriente infatti, uno dei più importanti e redditizi mercati al mondo, il primo weekend di proiezione è stato un autentico incubo per La Sirenetta. Sono stati infatti incassati solamente 2,5 milioni di dollari, registrando il più pesante flop per un remake live action Disney del Paese. Per rendersi conto basti pensare che Aladdin nei primi giorni di programmazione incassò 18,5 milioni con Il Libro della Giungla che arrivò addirittura a 48,8.

Per fare invece un confronto con altri film Disney, o per l’esattezza Marvel, recenti, Black Panther: Wakanda Forever ha guadagnato 5,9 milioni di dollari durante il suo weekend di apertura, Ant-Man and the Wasp: Quantumania 19 milioni e il più recente Guardians of the Galaxy Vol. 3 27 milioni.

LEGGI ANCHE:  La Sirenetta, il regista spiega il cambio dei testi

La Sirenetta, diretto da Rob Marshall, dietro la macchina la presa già per altri progetti Disney, come Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare e Il ritorno di Mary Poppins, può contare su un cast di tutto rispetto che affianca la protagonista Halle Bailey. Jonah Hauer-King interpreta infatti il principe Eric, Melissa McCarthy la tremenda Ursula, con il premio Oscar Javier Bardem nel ruolo di Re Tritone. Accando a loro Jacob Tremblay (Flounder), Awkwafina (Scuttle)e Daveed Diggs (Sebastian).

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa