La Sirenetta: i voti del pubblico sono sospetti?

I voti che La Sirenetta sta ottenendo dal pubblico sui vari aggregatori hanno fatto alzare più di qualche sopracciglio

La Sirenetta
Photo by Giles Keyte. © 2023 Disney Enterprises, Inc. All Rights Reserved.
Condividi l'articolo

In questo momento al cinema trovate  La Sirenetta, remake live action del classico Disney del 1989 con protagonista Halle Bailey (qui la nostra recensione). Il film sta ottenendo un ottimo successo al botteghino mentre per quanto riguarda il gradimento, questo risulta essere molto diverso se si guardano i voti che critica e pubblico stanno assegnando alla pellicola.

Guardando infatti Rotten Tomatoes, uno dei principali aggregatori di recensioni al mondo, La Sirenetta risulta avere un onesto 68% di pareri positivo da parte del mondo critico e addirittura un roboante 95% da parte del pubblico. Questo non è di per sè un evento così strano per quanto riguarda i film estremamemente commerciali. Basti pensare al recente Super Mario Bros., che ha ottenuto solo il 59% di recensioni positive della critica a fronte del 96% dei fan su Rotten Tomatoes.

Tuttavia la stranezza riguardante La Sirenetta si riscontra aprendo un altro grande aggregatore di recensioni, ovvero sia Metacritic. Se infatti il voto della critica di 59 è in linea con quello visto su Rotten Tomatoes, è quello del pubblico che lascia interdetti. Il film sulla figlia di Re Tritone ha ottenuto infatti un angosciante 2.2 di voto medio. Tornando al paragone fatto con Super Mario di poco fa, in quel caso, il film ha ottenuto solo 46 punti dal mondo critico, contro un 86 del pubblico. Perfettamente in linea con i voti di Rotten Tomatoes dunque.

LEGGI ANCHE:  La Sirenetta, Ariel nera ha perfettamente senso scientifico

Questa disparità di giudizio per quanto riguarda La Sirenetta può essere causata principalmente dalle grandi polemiche scatenatesi negli ultimi mesi attorno al film, su tutto il dibattito relativo alla “wokeness” che ha accompagnato il progetto fin dal suo annuncio. Siccome dunque su Metacritic è possibile lasciare voti anche bassissimi, mentre Rotten crea semplici medie tra recensioni positive e negative non dando importanza ai voti specifici, la furia con cui i molti detrattori del film si sono scagliati sulle varie piattaforme potrebbe essere la causa di questa disparità.

Che ne pensate?

Fonte: Forbes

Seguiteci su LaScimmiaPensa