Stranger Things, Brown: “Wolfhard è un pessimo baciatore”

Parlando con Vanity Fair, Millie Bobby Brown ha rivelato che Finn Wolfhard, suo compagno di set in Stranger Things, è un pessimo baciatore

stranger things
Condividi l'articolo

In Stranger Things sono moltissime le coppie che si sono formate nel corso del tempo. La prima, creatasi fin dalla prima stagione, è quella che vede protagonisti Eleven e Mike. Tuttavia l’interprete della bambina con poteri sovrannaturali, Millie Bobby Brown ha raccontato, a Vanity Fair, come colui che ha interpretato invece il suo fidanzato, Finn Wolfhard, sia un pessimo baciatore.

Andando avanti con gli episodi di Stranger Things, la relazione tra Eleven e Mike si è approfondita e le due star hanno condiviso molteplici baci. Alla domanda se Wolfhard fosse migliorato dal loro primo bacio, la Brown ha risposto con attenzione: “Non con me, no”. L’attrice ha poi rivelato di non aver detto nulla a Wolfhard in precedenza, ma che non aveva problemi col fatto che lui lo avrebbe scoperto dopo questa intervista.

Millie Bobby Brow e Finn Wolfhard, hanno condiviso il loro primo bacio sul set di Stranger Things durante la prima stagione dello show nel 2016. Gli attori, rispettivamente di 12 e 13 anni, avevano parlato del bacio durante un’intervista con Jimmy Fallon. In quel caso l’attrice aveva detto che non aveva molto apprezzato quel momento.

LEGGI ANCHE:  Stranger Things: Harbour racconta la trasformazione di Hopper

Mi sono alzato e ho detto: “Baciare fa schifo” – ha detto la Brown in quel momento. E poi Finn ha detto: “Non è stato poi così male”.

La Brown è recentemente arrivata su Netflix con Enola Holmes 2. In una delle interviste rilasciate per pubblicizzare il film, rilasciata a Deadline ha parlato del rapporto che ha instaurato con Henry Cavill con cui ha lavorato nella pellicola e di come fosse molto diverso rispetto a quello che ha con gli altri ragazzi di Stranger Things, come Charlie Heaton, Noah Schnapp o lo stesso Finn Wolfhard

È diverso perché sono cresciuta con Noah e Charlie. Li ho incontrati quando avevo 10 anni. Quindi, per me, sono come se fossero compagni di scuola. Mentre con Henry, è una vera relazione adulta. Un’amicizia davvero buona, davvero sana. Conosco Henry. Ha termini e condizioni con me. Non mi è permesso chiedere della sua vita personale. Mi dice: “Millie, stai zitta. No” E io: “Capito”. Mentre con i ragazzi di Stranger Things , è diverso. Non ci sono confini perché è come se fossimo tutti fratelli

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Stranger Things: i meme più belli sull'ultima stagione [GUARDA]