Dahmer, la figlia di una delle vittime attacca Netflix

Tatiana Banks, figlia di una delle vittime di Jeffrey Dahmer, ha rivelato di non riuscire più a dormire da quando lo show è uscito

dahmer
Condividi l'articolo

Mostro – La storia di Jeffrey Dahmer, miniserie Netlfix di Ryan Murphy basata sulla vita del Cannibale di Milwaukee  (qui la nostra recensione), ha riportato in auge le terrificanti gesta di uno dei criminali più efferati e malati della storia. Sono molte le persone che hanno perso dei cari per i sui omicidi che in questo periodo si stanno sentendo scosse dal successo dello show. Tra questi c’è Tatiana Banks, figlia di Errol Lindsey, un uomo di 19 anni che è stato assassinato da Dahmer a Milwaukee, nel Wisconsin, nel 1991.

In un’intervista con Insider la ragazza, nata 6 mesi dopo la morte del padre, ha detto di aver appreso cosa sia successo a pezzetti nel tempo, attraverso i membri della famiglia e i media. Cresciuta a Milwaukee, è stato difficile evitare storie su Dahmer.

Quando ero giovane mi è stato detto che era stato ucciso da un serial killer di Milwaukee – ha detto, aggiungendo che aveva circa 4 o 5 anni quando sua madre le ha parlato per la prima volta della morte di suo padre.

Ci penso ancora oggi – ha detto, aggiungendo che sta ancora imparando nuovi dettagli su come suo padre ha finito per incontrare uno dei serial killer più famosi al mondo

Nella serie Netflix la zia di della Banks, Rita Isbell, è stata raffigurata in un episodio nel quale è stata ricreata la dichiarazione furiosa che la donna ha fatto in tribunale direttamente sulla faccia di Dahmer. La Banks ha detto di aver guardato solamente l’episodio con protagonista sua zia e di averlo trovato straziante

Avrei voluto essere lì per portare via il suo dolore

Come sua zia, anche Tatiana Banks ha criticato Netflix per non aver contattato le famiglie delle vittime prima di realizzare la serie.

LEGGI ANCHE:  Dahmer supera il miliardo di ore di ore visualizzate

Avrebbero dovuto mettersi in contatto con loro perché in realtà sono le persone che stanno ancora soffrendo per quella situazione – ha detto, aggiungendo che era in un punto in cui in qualche modo aveva fatto i conti con quello che è successo a suo padre. Quel capitolo della mia vita era chiuso e lo hanno riaperto, praticamente. Onestamente da quando è andato in onda quello show non sono riuscita a dormire. Vedo Jeffrey Dahmer nel sonno

Che ne pensate?