Pillon si scaglia contro la coppia gay in Peppa Pig

Simone Pillon su Facebook ha inveito contro la decisione dei produttori di Peppa Pig di inserire nel cartone animato una coppia gay

pillon, peppa pig
Credits: YouTube/ Simone Pillon risponde a Fedez sul DDL omofobia
Condividi l'articolo

Qualche giorno fa ha fatto molto notizia la decisione della produzione di Peppa Pig, celeberrimo cartone animato per bambini, di introdurre nello show una coppia omosessuale. Si tratta dei genitori dell’amica della protagonista Penny Polar Bear che nell’episodio a lei dedicata dice Vivo con mia mamma e l’altra mia mamma. Una mamma è un dottore e una mamma cucina gli spaghetti. Io amo gli spaghetti. Questa svolta nel celebre cartone animato ha fatto storcere qualche naso tra le frange più conservatrici della politica. In Italia è stato in particolare il Leghista Simone Pillon a scagliarsi contro questa decisione.

Anche Peppa Pig cede alla dittatura del pensiero unico e propina la coppia same sex ai bambini. L’indottrinamento LGBT ai danni dei più piccoli procede implacabile – scrive Pillon. Riscopriamo il gusto di giocare coi nostri figli, di raccontar loro una storia, di leggere loro un libro, e controlliamo quello che passa da tv e tablet. Ormai il parental control non serve più a nulla. Non facciamoci espropriare l’educazione dei nostri figli.

Non è certo la prima volta che il Senatore si scaglia contro questo tipo di iniziative nei cartoni animati. Recentemente il politico ha infatti inveito contro Lightyear (qui il trailer), nuova fatica di casa Disney che racconta la storia delle origini di Buzz, amatissimo personaggio che abbiamo imparato a conoscere in Toy Story e ispirato a Buzz Aldrin. Nel film infatti appare un bacio omosessuale cosa che ha portato il politico ad attaccare, anche in quel caso, l’indottrinamento dei più piccoli.

LEGGI ANCHE:  Pillon scandalizzato dal look dei Maneskin, Damiano risponde per le rime

 La Stampa di regime annuncia tutta soddisfatta che uscirà il nuovo cartone Disney “Lightyear, la vera storia di Buzz” con tanto di coppia gay e traffico di gameti per il concepimento con madre 1 e 2 – aveva scritto il senatore della Lega. Trovo vergognoso che si usino i cartoni animati per indottrinare i nostri figli con le ideologie LGBT. Fate quel che vi pare nei vostri letti, e assumetevene la responsabilità, ma giù le mani dai bambini. Da me e dalla mia famiglia la Disney non avrà più neanche un Euro.

Che ne pensate?