Pillon scherza sul DDL Zan e su Enzo Miccio, lui lo blasta [FOTO]

Simone Pillon, nella sua lotta al DDL Zan ha cercato di attaccare scherzosamente Enzo Miccio la cui risposta non si è fatta attendere

pillon, enzo miccio
Credits: YouTube/ Ddl Pillon, lo scontro politico. Cirinnà: "Bambini come pacchi postali", La Repubblica - Ma come ti vesti?! - Il look di Giulia / Real Time Italia
Condividi l'articolo

Il Senatore Simone Pillon, come saprete, è uno dei grandi detrattori del DDL Zan, il decreto legge atto a tutelare le vittime di omontransfobia. Per questo motivo ieri ha deciso di pubblicare degli scatti sbeffeggiando la campagna Diamoci una mano di Vanity Fair con la quale le persone stanno mostrando la loro vicinanza alla cause portata avanti da questa legge, scrivendolo sulla mano.

Nel farlo, il politico della Lega ha tuttavia usato anche una foto di Enzo Miccio, celebre wedding planner con il quale presenta una grande somiglianza.

Vedo Enzo Miccio confuso – scrive il politico inserendo una foto del presentatore di Come Ti Vesti insieme a 3 sue. Ma è a favore o contro il DDL Zan? Dalle foto non si capisce

Tuttavia la risposta di Miccio non si è fatta attendere. Il wedding planner ha infatti commentato il post di Pillon, chiedendogli di non usare il suo nome.

Sono tutt’altro che confuso – ha commentato il quarantanovenne di San Giuseppe Vesuviano– la pregherei di evitare questa inutile e ridicola pantomima e di non usare il mio nome e la mia immagine

Nella sua battaglia al DDL Zan, Pillon si è anche trovato a discutere a distanza con Fedez, reo secondo lui di voler spiegare ai suoi followers il funzionamento della legge, cercando anche in quel caso di utilizzare toni simpatici che a quanto pare non sono troppo graditi dai diretti interessanti (qui i dettagli).

LEGGI ANCHE:  Pillon contro la RAI per una Serie animata con una protagonista bisessuale

Per quanto riguarda invece i molti favorevoli a questa legge, una delle ultime voci ad essersi alzata è stata quella di Orietta Berti. La celebre cantante si è infatti detta favorevolissima a questa nuova norma.

Sono assolutamente favorevole alla legge Zan – spiega la Berti a Open. Gli omosessuali non sono tutelati abbastanza, basta guardare agli ultimi casi. Chi non vuole questa legge evidentemente non ha questi problemi. Ai gay preme soltanto che ci sia il rispetto della persone, che non siano uomini e donne da additare, che non si sentano diversi dagli altri. È illogico dire di no a una legge così. A chi dice che c’è il Covid, che c’è la crisi, io rispondo che ci sono anche questi problemi

Voi cosa ne pensate?