Better Call Saul, Gilligan: “Ho sbagliato nell’ultimo episodio”

Parlando a un tour stampa, Vince Gilligan ha ammesso di aver fatto un errore scrivendo l'ultimo episodio di Better Call Saul

better call saul
Condividi l'articolo

Nell’ultimo episodio di Better Call Saul andato in onda su Netflix, il penultimo dell’intera serie, assistiamo al totale ritorno alle vecchie abitudini di Saul, oramai diventato a tutti gli effetti Gene. Sebbene sia davvero scritto in modo eccelso, il creatore Vince Gilligan si pente tuttavia di un dettaglio che avrebbe dato ancor più forza a quanto raccontato nell’episodio. Sul finale infatti vediamo il nostro protagonista parlare al telefono con Jeff utilizzando un normale telefono. Ebbene, come il creatore, che ha scritto e diretto questa puntata, spiega durante un tour stampa del Television Critics Association, questo dettaglio è per lui un errore di sceneggiatura che avrebbe potuto evitare.

In quest’ultimo episodio, di cui sono molto soddisfatto ed è stato un lavoro di gruppo come tutti, ho capito che Gene, proprio nell’atto finale, avrebbe dovuto parlare con Jeff col suo auricolare Bluetooth – ha detto. Perché nell’episodio precedente avevamo sottolineato che era tornato a essere Saul con l’auricolare. Ho commesso un errore su questa cosa quando ho scritto l’episodio

Tuttavia questo non è l’unico elemento di cui Gilligan si pente. Parlando infatti dei tempi di Breaking Bad, l’autore ha detto:

LEGGI ANCHE:  Better Call Saul: il geniale easter egg dell'ultimo episodio

I denti di Aaron Paul erano troppo perfetti. Questo poveretto era stato colpito più e più volte e inoltre fumava un sacco di metanfetamine, e i suoi denti erano proprio perfetti come quelli di Cary Grant. 

A questo punto il co-creatore di Better Call Saul Peter Gould gli ha ricordato che avrebbe potuti tornare indietro e cambiare questa cosa, ma Gilligan ha rifiutato rispondendo

Non farò quelle cose alla George Lucas!

Recentemente, in un altro incontro con la stessa associazione, ha chiuso alla possibilità di futuri nuovi spin-off di Breaking Bad.

Le metafore con Las Vegas sono probabilmente un errore, ma non puoi continuare a mettere tutti i tuoi soldi sul 21 rosso più e più volte – aveva detto. Probabilmente l’abbiamo fatto facendo uno spin-off di Breaking Bad. Non potrei essere più felice dei risultati, e poi ho fatto El Camino, e ne sono molto orgoglioso, ma… bisogna sapere quando fermarsi

Quindi non ho piani in questo momento per fare altro in questo universo. So che mi è stato chiesta la stessa cosa alla fine di Breaking Bad e ho dato la stessa risposta. Devo dimostrare a me stesso che so fare altro. Adoro lavorare con queste persone: voglio tenere insieme la squadra, qualunque cosa accadrà, ma in un universo diverso

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Better Call Saul, Bob Odenkirk: "Vedrete Breaking Bad con altri occhi"