Better Call Saul, l’easter egg di Breaking Bad dell’ultimo episodio

Durante l'ultimo episodio di Better Call Saul è stato inserito un audace easter egg a Breaking Bad. Ecco qual è

better call saul, breaking bad
Condividi l'articolo

Oramai ci siamo. La prossima settimana arriverà su Netflix l’ultimo episodio della stagione conclusiva di Better Call Saul, amatissima serie spin-off di Breaking Bad. Nell’ultima puntata andata in onda abbiamo osservato nuovamente la “nuova” vita di Jimmy nei panni di Gene che però sta tornando a essere esattamente quella che è sempra stata. In particolare lo vediamo entrare nella casa di un uomo, dopo averlo precedentemente drogato, per fotografare documenti sensibili e dunque rubare l’identità.

Sfogliando tra i vari fogli l’ormai ex avvocato trova anche l’estratto conto del malcapitato che rivela la presenza di 737.612,62 dollari sul conto. Questa che a una prima occhiata potrebbe essere una cifra in realtà è una citazione alla serie madre. Quando infatti Walt in Breaking Bad inizia la sua carriera nella produzione di metanfetamine calcola quale somma avrebbe dovuto guadagnare per far vivere bene al sua famiglia dopo la sua morte. E si, quella cifra è proprio 737 mila dollari.

LEGGI ANCHE:  BrBa, Bryan Cranston: "Quella scena mi traumatizzò per anni"

Ma questa non è l’unico elemento che collega questa puntata di Better Call Saul a Breaking Bad. L’uomo derubato infatti si scopre avere il cancro. C’è un senso di ironia sul fatto che un uomo che soffre dello stesso male di Walt abbia esattamete la cifra di cui il futuro Heisenberg aveva bisogno e presumibilmente morirà “felice” invece di tuffarsi nelle profondità di un impero criminale.

Le due serie sono ovviamente collegate a doppio filo. Tuttavia c’è chi, giustamente, preferisce una o l’altra. Lo stesso protagonista dello show spin-off, Bob Odenkirk ha dato la sua opinione su questa fattispecie qualche tempo fa parlando col New York Times.

Penso che Breaking Bad sia un tipo di storia più universale. È una crisi di mezza età e i pericoli sono più imponenti: ci sono più pistole che volano in giro e il personaggio principale interagisce con gli spacciatori quasi immediatamente. Questo non è il caso nel nostro show. Il nostro show è più intimo. È un viaggio più strano. Include molti dettagli dell’essere un avvocato. È solo meno riconoscibile a causa dell’argomento. Ma grazie a tanto duro lavoro e al loro genio gli sceneggiatori hanno escogitato dei modi per far capire alle persone alcune delle tensioni e delle pressioni che questi personaggi devono affrontare e le hanno messe in relazione con i loro viaggi personali

La cosa bella è che Vince Gilligan e la squadra di sceneggiatori di Breaking Bad hanno mostrato al pubblico il valore di guardare qualcosa da vicino. E poi hanno preso quel pubblico e hanno e hanno detto: “Ora faremo uno show che devi guardare molto da vicino”. Non si sarebbe potuto fare se prima non fosse stato fatto Breaking Bad. Uno show come il nostro non avrebbe potuto esistere

Avevate notato questo easter egg?

LEGGI ANCHE:  Walter White: 5 lezioni di marketing per una startup di successo