Rhea Seehorn difende Anna Gunn: “Vittima di sessismo, bullismo e abusi”

Rhea
Condividi l'articolo

Secondo Rhea Seehorn, co-protagonista di Better Call Saul, il trattamento riservato dai fan ad Anna Gunn, Skyler White in Breaking Bad, è stato fortemente ingiusto

In quanto co-protagonista e controparte di Jimmy in Better Call Saul, Rhea Seehorn (Kim Wexler, uno dei migliori personaggi femminili mai visti in tv) temeva di “subire” lo stesso trattamento riservato ai tempi dai fan ad Anna Gunn, famosa per il ruolo di Skyler White; cioè nientemeno che la moglie dell’anti-eroe e villain di Breaking Bad, Walter White.

Parlando del suo ruolo in BCS e confrontandolo con l’importanza di quello di Skyler, la Seehorn ha detto: “Mi sono imbattuta in quel problema in un secondo momento e mi ha stupita, perché penso che Anna Gunn sia brillante. Ha soddisfatto brillantemente le esigenze del suo ruolo e come reagiresti davvero se tuo marito agisse così e facesse quelle cose”.

image 118
Rhea Seehorn

“Quindi continuavo a sperare di poter rendere giustizia alla sua grandezza, ero tipo: ‘E se mi paragonano ad Anna Gunn e Betsy Brandt e io non sono altrettanto brava? Quindi ero davvero preoccupata che i fan non accettassero membri della famiglia che [non fossero stati] in Breaking Bad”.

LEGGI ANCHE:  Better Call Saul, Odenkirk parla del futuro di Jimmy e Kim

“Storicamente, la gente tende a non amare chiunque sia di ostacolo al tuo eroe o anche al tuo anti-eroe. Quindi questo può succedere, ma certamente quando si va troppo in là e [la cosa] puzza di sessismo e di bullismo e di abuso, allora non è più la tua storia. Quindi sono felice che lei [la Gunn] senta di ricevere una accoglienza diversa in questo giorni; è l’accoglienza che avrebbe sempre dovuto avere”.

Che ne pensate? Fatecelo sapere su LaScimmiaPensa e iscrivetevi al nostro canale WhatsApp

Fonte: ScreenRant

image 117
Anna Gunn