Kate Moss ricorda con orrore lo spot di Calvin Klein con Wahlberg

La nota supermodella e stilista britannica ha confessato un ricordo piuttosto sconvolgente appartenente al suo passato.

kate Moss
Credits: Wikipedia/ Crooked House Films
Condividi l'articolo

Kate Moss (nome completo: Katherine Ann Moss) è una nota supermodella e stilista inglese, attualmente riconosciuta a livello mondiale come un’icona intramontabile di stile e moda. La star è apparsa nelle copertine di oltre 300 riviste oltre ad essere coinvolta in modo marginale anche in alcuni progetti cinematografici come Sbottonate (1995), Zoolander 2 (2016) e in alcune serie televisive come French and Saunders.

Si può dire, quindi, che Kate Moss ha sempre avuto una predilezione particolare per i riflettori. In passato, tra l’altro, è stata protagonista non solo di video musicali ma anche di spot pubblicitari come quello famosissimo di Calvin Klein. La pubblicità, andata in onda nel lontano 1992, l’ha vista recitare in compagnia di un giovanissimo Mark Wahlberg che ha modo di mostrare il suo corpo scolpito.

Ebbene la diva, ospite del programma radiofonico “Desert Island Discs” di BBC Radio 4 proprio per recitare quello spot, ha raccontato di aver avuto diversi problemi perché si è sentita oggettificata. In particolare, ha sofferto di ansia prima degli scatti con il medico che le ha dovuto prescritto del Valium per calmarla.

LEGGI ANCHE:  Tom Holland: "Pensavo che Mark Wahlberg mi avesse regalato un sex toy"

Mark era molto macho, era tutto molto maschilista ed inoltre aveva un vasto entourage che lo seguiva. Mi sono sentita oggettificata. Completamente. E vulnerabile e spaventata. Penso che abbiano giocato sulla mia vulnerabilità – ha detto la Moss. Ero piuttosto giovane e innocente, Calvin lo adorava. Non mi sentivo per niente bene prima delle riprese. Per tipo, una o due settimane, non sono riuscita ad alzarmi dal letto. Sono andata dal dottore e lui mi ha detto: “Ti do un po’ di Valium” e Francesca Sorrenti , grazie a Dio, ha detto: “Non lo prendi”. Era solo ansia. Nessuno si prende cura di te mentalmente

Questa non è la prima volta che Kate Moss parla della spiacevole esperienza. 

Ho avuto un esaurimento nervoso quando avevo 17 o 18 anni, quando ho dovuto andare a lavorare con Marky Mark e Herb Ritts – ha detto a Vanity Fair nel 2012. Mi sono sentito davvero male stando a cavacioni su questo ragazzo palestrato. Non mi è piaciuto. Non sono riuscita ad alzarmi dal letto per due settimane. Pensavo di morire”.

Che dire? Un’esperienza decisamente da dimenticare per Kate Moss che speriamo abbia scordato il prima possibile questo brutto lavoro.

LEGGI ANCHE:  Tributo a Mr. 33 cm, l'assurda storia di John Holmes e il biopic perfetto