Better Call Saul, il numero di telefono dell’ultimo episodio funziona

Il numero di telefono apparso nell'ultimo episodio di Better Call Saul funziona davvero. Ecco cosa succede se lo chiamate

better call saul
Condividi l'articolo

Attenzione: questo articolo contiene spoiler sull’ultima stagione di Better Call Saul

Durante l’ultimo episodio di Better Call Saul rilasciato su Netflix, il decimo della sesta e conclusiva stagione, abbiamo potuto dare un’occhiata più ravvicinata a Gene Takovic, nuova identità assunta dall’eccentrico avvocato dopo gli eventi di Breaking Bad. La puntata si apre con il nostro protagonista che attacca volantini sugli alberi che invitano le persone a chiamarlo qualora avessero notizie di Nippy, il suo cane scomparso. Questo attrae l’attenzione della signora Marion. Da questo escamotage, ovviamente frutto delle solite macchinazioni di Slippin’ Jimmy si dirama tutta la trama dell’episodio. Tuttavia l’attenzione dei fan si è posta sul numero di telefono che si legge sul volantino: (402) 342-988. Cosa succede se viene chiamato?

Come ci spiegano alcuni utenti su Reddit che hanno potuto fare questo teso, nel caso in cui componessimo questo numero ci risponderebbe direttamente Gene che esordirà dicendoci che se abbiamo chiamato è perché abbiamo visto il volantino. L’uomo inizierà quindi a lodare il suo cagnolino dicendosi speranzoso che lo aiuteremo a ritrovare Nippy.

LEGGI ANCHE:  Jesse Pinkman pronto ad entrare nel cast di Better Call Saul?

Recentemente Bob Odenkirk, protagonista di Better Call Saul, parlando con il New York Times, ha spiegato le differenze tra questo amatissimo show e Breaking Bad.

Penso che Breaking Bad sia un tipo di storia più universale. È una crisi di mezza età e i pericoli sono più imponenti: ci sono più pistole che volano in giro e il personaggio principale interagisce con gli spacciatori quasi immediatamente. Questo non è il caso nel nostro show. Il nostro show è più intimo. È un viaggio più strano. Include molti dettagli dell’essere un avvocato. È solo meno riconoscibile a causa dell’argomento. Ma grazie a tanto duro lavoro e al loro genio gli sceneggiatori hanno escogitato dei modi per far capire alle persone alcune delle tensioni e delle pressioni che questi personaggi devono affrontare e le hanno messe in relazione con i loro viaggi personali

La cosa bella è che Vince Gilligan e la squadra di sceneggiatori di Breaking Bad hanno mostrato al pubblico il valore di guardare qualcosa da vicino. E poi hanno preso quel pubblico e hanno e hanno detto: “Ora faremo uno show che devi guardare molto da vicino”. Non si sarebbe potuto fare se prima non fosse stato fatto Breaking Bad. Uno show come il nostro non avrebbe potuto esistere

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Better Call Saul, la quinta stagione si farà!
Avatar di Matteo Furina
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.