“Schwarzenegger mi ha scoreggiato in faccia”, dice la Margolyes

Parlando al podcast I've Got News For You, Miriam Margolyes ha raccontato di quando Arnold Schwarzenegger le ha scoreggiato in faccia

miriam margolyes, arnold schwarzenegger
Condividi l'articolo

Ogni attore di Hollywood che si rispetti ha diverse storie che lo riguardano semplicemente inspiegabili. Arnold Schwarzenegger, ovviamente, non fa eccezione. A raccontare l’aneddoto è arrivata, al podcast I’ve Got News For You, Miriam Margolyes. L’attrice, celeberrima per essere stata il volto della professoressa Sprite in Harry Potter ha lavorato accanto alla star di Terminator nel 1999 nel film Giorni contati – End of Days. In quell’occasione pare che l’ex Mr Olympia le abbia “deliberatamente scoreggiato in faccia”.

È stato piuttosto scortese – racconta la Margolyes. Mi ha scoreggiato in faccia. Ora, anche io scoreggio, ovviamente, lo faccio, ma non scoreggio in faccia alle persone. Lo ha fatto deliberatamente, dritto in faccia. Stavo interpretando la sorella di Satana e lui mi stava uccidendo, quindi mi ha messo in una posizione in cui non potevo scappare sdraiata sul pavimento. E ha scoreggiato. Non era nel film, era in una delle pause, ma non l’ho perdonato per questo.

Il presentatore del podcast Andrew Bucklow ha anche chiesto all’ttrice di Harry Potter se c’erano delle celebrità con cui non le piaceva lavorare ed è qui che è venuto fuori il nome di Schwarzenegger.

LEGGI ANCHE:  Arnold Schwarzenegger: "Oscar noiosi, prossimo anno in spiaggia"

È un po’ troppo pieno di sé e non mi interessa affatto – ha detto. È un repubblicano, cosa che non mi piace.

Miriam Margolyes è sempre stata decisamente schietta nelle sue esternazioni. Nel 2020 ha causato un putiferio internazionale quando ha detto che aveva sperato che Boris Johnson morisse di COVID-19

vviamente in maniera spaventosa – aveva detto. È una vergogna, è uno scandalo. È uno scandalo pubblico. Ho avuto difficoltà a non volere la morte di Boris Johnson. Volevo che morisse. Poi ho pensato che questi pensieri avrebbero influito negativamente su di me, e non voglio essere il tipo di persona che vuole che gli altri muoiano. Allora ho sperato che stesse meglio, e così è stato, è guarito. Ma non è diventato un miglior essere umano

Che ne pensate?