Lightyear: La conferenza stampa con Chris Evans e Taika Waititi

Lighyear - La vera storia di BUzz, il nuovo sorprendente film Pixar dalla saga Toy Story, è al cinema da questo 15 Giugno. Ecco come Chris Evans e Taika Waititi, voci originali del film, raccontano la loro avventura nel corso della conferenza stampa internazionale.

LIghtyear - La vera storia di Buzz
Ph: Getty Images @Disney Pixar
Condividi l'articolo

Lightyear – La vera storia di Buzz, il nuovo attesissimo film Disney Pixar, arriva in Italia questo 15 Giugno. Dopo la nostra mini intervista al regista e sceneggiatore Angus MacLane (la trovi qui) conosciamo il cast artistico ovvero le voci originali del film, tra cui Chris Evans (Buzz), Taika Waititi (Darby Steel), Keke Palmer (Izzy), Peter Sohn (Sox) e James Brolin (Zurg).

Lightyear è un nuovo fondamentale tassello nella saga cinematografica di Toy Story. Ma l’intuizione geniale di Angus MacLane, subito accolta con entusiasmo dai Pixar Animation Studios, è non raccontare la classica origin story. Al contrario, questo spin-off è un autentico film di Fantascienza, quello che Andy bambino ha visto e che gli ha fatto desiderare un piccolo Buzz versione giocattolo.

Il nostro Space Ranger preferito, allora, da action-figure diventa un uomo in carne e ossa, impegnato in una missione apparentemente impossibile, sullo sfondo post-apocalittico di un mondo ormai al collasso. E se nella versione italiana la voce di Buzz Lightyear è affidata ad Alberto Malanchino, chi sceglierà di vedere il nuovo film Pixar in lingua originale ritroverà il prode Chris Evans.

Come diceva qualcuno, la domanda nasce spontanea. Chris Evans nel corso della sua brillante carriera è stato La torcia umana negli X-Men, Captain America negli Avengers, cosa ha provato nell’interpretare uno dei più amati eroi Disney Pixar? E soprattutto, quale tra questi personaggi è il suo preferito?

LEGGI ANCHE:  Chris Evans in trattative per tornare nei panni di Capitan America

Chris Evans: In questo film si iniziano ad esplorare tutte le sfumature di questo personaggio. Il Buzz che tutti conoscevamo era un giocattolo, ed essendo un giocattolo non sentiva il peso dell’esistenza, quello che tutti portiamo. Un giocattolo conosce il suo scopo nel mondo, non deve preoccuparsi delle malattie oppure delle conseguenze delle sue scelte e delle sue azioni.

Ho amato Toy Story, quando il film è uscito era veramente un esperimento di cinema mai visto, totalmente nuovo in termini di approccio al medium. Così ero veramente eccitato all’idea di partecipare a un nuovo capitolo di questa saga. Tra i classici Disney sono un grande fan di Robin Hood. Credo che nella galleria degli eroi Disney lui meriti un posto d’onore.

Buzz Lightyear
Buzz Lightyear arriva nei cinema italiani quresto mercoledì 15 Giugno (Ph © 2022 Disney/Pixar. All Rights Reserved).

Lightyear – La vera storia di Buzz. Chris Evans: “Le battute di Captain America sono solo mie”

Alla domanda fatidica, quale sia la sua battuta preferita “Avengers, uniti!” oppure “Verso l’infinito e oltre”, ecco cosa risponde Chris Evans:

Non è possibile scegliere. La battuta preferita di Buzz, “To infinity and beyond”, non appartiene a me ma a Tim Allen. Conoscevo questa battuta molto prima di interpretare Buzz. Se dicessi che è mia sarebbe come indossare i vestiti di qualcun altro. Ho semplicemente fatto del mio meglio per onorare questo ruolo e aggiungerci un po’ del mio tocco personale.

Quanto alla battuta “Avengers, unite!” invece… Beh, quella è soltanto mia. Sono stato il primo a dirla.

Quanto a Taika Waititi, in attesa di vedere il suo ritorno alla regia nel Marvel Cinematic Universe, nonché il suo primo lungometraggio nell’Universo Star Wars, scopriamo un nuovo lato di questo poliedrico, eclettico, imprevedibile artista grazie a Buzz Lightyear, dove Taika presta la voce a Maurice “Mo” Morrison.

LEGGI ANCHE:  Chris Evans: "Donald Trump ha rifiutato due volte di parlare con me"

Taika Waititi: Se odiate i film di animazione, amerete Thor: Love and Thunder!

Scherza il regista quando gli chiedono come si senta da filmmaker a entrare nel mondo Pixar in veste di attore. Salvo naturalmente recuperare la serietà e proseguire con il suo punto di vista sulla storia dei Pixar Animation Studios.

Se penso alla Pixar penso alla ricerca instancabile della storia perfetta. Si può vedere film dopo film. E la cosa irritante è che ci riescono! Torno sempre a vedere e rivedere i loro film. C’è una forte componente emozionale ma quello che fafcio io è tornare a studiare il modo in cui riescono a strutturare lo storytelling, il modo in cui costruiscono le sceneggiature.

Non ho paura a copiare da loro. Come regista sono una mia assoluta ispirazione, questi ragazzi fanno sempre dei film perfetti.

A questo punto a noi non resta che invitarvi a scoprire l’ennesimo capolavoro targato Pixar, Lightyear – La vera storia di Buzz, una autentica avventura Sci-Fi di genere distopico e post-apocalittico in forma di film di animazione.

Ma restate in ascolto. Presto torneremo virtualmente a Los Angeles per “incontrare” ancora il nostro Taika Waititi, in occasione del lancio del suo nuovo, attesissimo film del Multiverso Marvel.