Taika Waititi: “Ho accettato Thor perchè ero povero”

Ospite del podcast SmartLess, Taika Waititi ha spiegato di aver accettato di dirigere Thor per motivi puramente economici

JoJo Rabbit arriva su Disney+
JoJo Rabbit arriva su Disney+
Condividi l'articolo

Fino al 2017, Taika Waititi aveva diretto quattro film, tutti ambientati nel suo paese d’origine, la Nuova Zelanda. Eagle vs Shark, Boy, What We Do in the Shadows e Hunt for the Wilderpeople hanno avuto un discreto successo in patria e hanno aumentato il suo profilo nell’industria cinematografica.Tuttavia, economicamente i tempi stavano diventando duri quando ricevette l’offerta della sua vita. Ospite del podcast SmartLess ha spiegato di aver pensato alla sua famiglia quando ha accettato di dirigere Thor: Ragnarok

Non avevo alcun interesse a fare uno di quei film – ha detto Taika Waititi. Non era nei miei piani per la mia carriera di autore. Ma ero povero e avevo appena avuto un secondo figlio, e ho pensato: “Sai una cosa, questa sarebbe una grande opportunità per nutrire questi bambini”. E Thor, diciamocelo, era probabilmente il franchise meno popolare. Non ho mai letto i fumetti di Thor da bambino. Quello era il fumetto che prendevo e dicevo ‘Ugh’. E poi ho fatto qualche ricerca a riguardo, e ho letto un fumetto di Thor o 18 pagine, o qualunque sia la loro lunghezza. Ero ancora sconcertato da questo personaggio

Tuttavia il regista non si è mai illuso di essere stato la prima scelta di Marvel e Disney.

LEGGI ANCHE:  Thor 4 si farà, ecco i primi dettagli

Ho pensato: “Beh, mi hanno chiamato, questo è davvero il fondo del barile per loro”

In ogni caso Taika Waititi, dopo aver diretto il terzo e il quarto film sul Dio del Tuono, non tornerà per il quinto. Parlando con Business Insider, il cineasta ha infatti commentato la notizia riguardante lo sviluppo del nuovo film dicendo:

Non saprei se è accurata la notizia. So che non sarò coinvolto. Mi concentrerò su questi altri film per i quali ho firmato

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa