Caparezza: ecco il potente video di La Certa che celebra la Morte [VIDEO]

Caparezza ha rilasciato il video di La Certa, canzone tratta dall'album Exuvia che celebra la morte e la sua ineluttabilità

caparezza, la certa
Credits: YouTube/CAPAREZZA - LA CERTA - telecaparezza
Condividi l'articolo

Nelle ultime ore, attraverso i suoi canali social, Caparezza ha rilasciato il video ufficiale di La Certa, canzone tratta dal suo ultimo album Exuvia e che celebra La Morte. Come lui stesso scrive nella descrizione del brano infatti:

“Pensami, non cercarmi”

In questa canzone sto leggendo una lettera, scritta dalla mia inevitabile futura sposa: La Certa (la morte). Niente paura. La mia morte non ha nulla di funereo, anzi, è una figura positiva, una motivatrice che mi sprona a vivere dando il meglio di me nel tempo limitato su questo pianeta. Senza “La Certa” la mia esistenza sarebbe un trionfo di apatia.

Nel video vediamo infatti il rapper pugliese con una lettera in mano, vestito di nero con al collo il simbolo del suo ultimo album che legge e celebra la morte mentre sullo schermo ci appaiono, con un potentissimo filtro rosso/arancione, momenti di vita delle persone che il tristo mietitore, prima o poi, incontrerà, senza esclusione.

LEGGI ANCHE:  Strofe: Caparezza - Sono il tuo sogno eretico

A distanza di oltre un anno dall’uscita del suo album Exuvia, il Capa ci regala dunque quello che è il sesto video tratto da quest’ultimo lavoro. I primi due arrivarono tuttavia prima del rilascio intergrale del CD. Si tratta di Exuvia, canzone nella quale il cantante spiega il significato di questo titolo così particolare e La Scelta (qui per vederlo), brano invece dedicato a due dei suoi miti, Ludwig van Beethoven e Mark Hollis.

In seguito arrivò lo psichedelico video di Campione dei Novanta, canzone con la quale il rapper pugliese ha ripercorso tutta la sua carriera fin dai difficili esordi fin ai suoi recenti successi (qui per vederlo). Poco dopo fu la volta di El Sendero, uno dei brani più amati del suo ultimo album (qui per vederlo). L’ultimo è stato invece, pocho tempo fa, quello di Come Pripyat, canzone che, per usare le stesse parole di Caparezza parla di mutazione e di spaesamento. Racconta la mia solitudine in una realtà che, trasformandosi, ha disatteso ogni aspettativa (qui per vederlo).

LEGGI ANCHE:  Caparezza: tutte le canzoni di Exuvia in ordine di gradimento [LISTA]

Che ne pensate di questo video?

Avatar di Matteo Furina
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.