Zoe Kravitz: “Fui scartata dal Cavaliere Oscuro per il colore della mia pelle”

Zoe Kravitz ha rivelato a The Guardian di essere stata scarta da un ruolo per Il cavaliere oscuro - Il ritorno a causa del colore della pelle

the batman, zoe kravitz
Condividi l'articolo

Zoe Kravitz è in questo momento sulla cresta dell’onda per la sua interpretazione nei panni di Selina Kyle, a.k.a. Catwoman, in The Batman. L’attrice sta rilasciando diverse intervista riguardanti questo suo ruolo e, in una di esse, parlando con The Guardian, ha anche deciso di levarsi qualche sassolino dalla scarpa. La figlia di Lisa Bonet e di Lenny Kravitz ha infatti raccontato di essere stata scartata da Il cavaliere oscuro – Il ritorno, terzo capitolo della saga dedicata a Batman diretta da Cristopher Nolan, a causa del colore della sua pelle. La Kravitz ha infatti rivelato di essere stata malamente cacciata dai provini e chiamata urbana, termine di gergo utilizzato per contraddistinguere gli afroamericani.

Non so se provenisse direttamente da Chris Nolan – ha detto. Penso che fosse colpa probabilmente di un direttore del casting di qualche tipo, o l’assistente del direttore del casting. Essere una donna di colore ed essere un’attrice e sentirmi dire in quel momento che non ero in grado di prendere parte ai provini a causa del colore della mia pelle, e sentire la parola “urbana” detta in quel modo, era una cosa davvero difficile da affrontare di quel momento

L’attrice ha aggiunto nell’intervista che non è stata interessata a interpretare ruoli che riguardano esplicitamente la razza. 

LEGGI ANCHE:  The Batman, John Turturro sarà il boss Carmine Falcone [UFFICIALE]

A un certo punto, tutte le sceneggiature che mi venivano inviate riguardavano la prima donna di colore a fare un muffin o qualcosa del genere – ha detto. Anche se queste storie sono importanti da raccontare, voglio anche fare cose importanti per mè stessa come artista.

Zoe Kravitz aveva già raccontato questo episodio nel 2015 parlando con Nylon.

Mi hanno detto che non potevo fare un’audizione per un piccolo ruolo per il quale stavano facendo il casting perché ero urbana. E io pensavo: “Che cosa ha a che fare questo con quello che devo fare? Devo interpretare un ruolo del tipo: “Yo, che succede, Batman? Cosa sta succedendo con Chu?”

Che ne pensate?