The Batman, Halle Berry consiglia Zoe Kravitz, volto di Catwoman

Parlando con Variety, Halle Berry ha dato alcuni consigli a Zoe Kravitz, interprete di Catwoman nel prossimo The Batman

the batman
Condividi l'articolo

Nel prossimo The Batman, nuova iterazione dell’Uomo Pipistrello con protagonista Robert Pattinson, avremo l’esordio anche della nuova Catwoman, interpretata da Zoe Kravitz. Per questo Variety ha voluto intervistare Halle Berry, volto della gatta ladra nel film a lei dedicato del 2004, chiedendole di dare qualche consiglio alla giovane collega. L’attrice ha esortato la Kravitz a non farsi influenzare da ciò che si potrà dire di lei.

Non l’ho ancora visto. Ma preparati! Potrebbero venire a prenderti – ha spiegato la Berry. Ma non lasciare che ciò influisca sulla tua interpretazione di chi pensi che Catwoman possa essere. E personalmente penso che sarà una meravigliosa Catwoman

La stessa Kravitz ha recentemente parlato del suo personaggio spiegando:

LEGGI ANCHE:  The Batman: Kojima esalta Robert Pattinson e deride Twilight [FOTO]

Volevo veramente scavare dentro di lei dal punto di vista umano. C’è un grande momento in cui vedete che ha queste tonnellate di gatti, volevo davvero approfondire la psicologia di questo. Perché ha tutti questi gatti? E quando vedi il film, capisci che è completamente connesso a chi lei è come essere umano. Spesso, quando un attore vuole una parte si limita ad annuire e a sorridere e a dire sì a tutto. Ma io ho cercato di fare qualcosa di diverso

Ad Halle Berry non andò decisamente bene con la Gatta Ladra DC. Infatti ricevette addirittura un Razzie Award che andò a ritirare di persona. In un’altra recente intervista sempre con Variety ha spiegato i motivi del suo gesto.

Sono andata ai Razzie perché sento che ci prendiamo tutti così sul serio – ha spiegato in quell’occasione. Se otteniamo un premio, se otteniamo l’Oscar, in qualche modo ci fanno sentire come se fossimo migliori di tutti gli altri, ma non lo siamo davvero. Sei stato appena scelto quell’anno dai tuoi coetanei e sei stato riconosciuto per aver svolto quello che considerano un lavoro stellare.

Se ti trovi faccia a faccia con un Razzie, significa che sei il peggior attore che ci sia mai stato? Probabilmente no. Ti sei appena fatta prendere per il culo quell’anno da un gruppo di persone che possono farlo.

Se posso presentarmi per ritirare un Oscar quando mi state onorando, posso certamente presentarmi per ritirare un Razzie quando dite: “Bel tentativo, ma fai di meglio”. Ho imparato che se non puoi essere un buon perdente, allora non meriti di essere un buon vincitore. Così sono andata lì e mi sono presa gioco di me stessa. Mi sono divertita molto e poi ho dato fuoco a quella cosa

Cosa ne pensate? Curiosi di vedere Zoe Kravitz all’opera in The Batman?