Dave Grohl sulla batteria in Nevermind dei Nirvana: “È tutta disco music”

Dave Grohl
Dave Grohl nel video di "Walk" dei Foo Fighters. Credits: Foo Fighters / YouTube
Condividi l'articolo

Dave Grohl rivela le insospettabili ispirazioni dietro alle sue performance di batteria con i Nirvana

Avete presente Nevermind dei Nirvana? Quell’album simbolo del grunge e del rock alternativo anni ’90, duro, cinico, urlante? Allora avrete sicuramente presente anche l’iconica batteria di Dave Grohl, all’epoca dietro ai piatti nel trio: la solenne impalcatura ritmica di un abum heavy come pochi.

Ebbene, oggi Dave Grohl fa una rivelazione sconvolgente: quelle parti di batteria, studiate e ammirate da generazioni di musicisti rock, derivano dalla disco music. Proprio così. L’attuale cantante e frontman dei Foo Fighters lo rivela a Pharrell Williams in un’intervista.

“Non so leggere la musica. Non lo sapevo fare ora e non so farlo adesso”, spiega Grohl. “Tutto quello che volevo era essere in una linea di batteristi che suonano… la batteria. Quindi smettetela di dire che sono un bravo batterista perché sono il più fottuto batterista basic”.

“Se ascolti Nevermind, il disco dei Nirvana, ho preso così tanta roba da The Gap Band e dai Cameo e da Tony Thompson [degli Chic] in ognuna di quelle canzoni. È tutta disco music, è tutto lì. Solo che nessuno fa mai il collegamento”. E la rivelazione ha perfettamente senso, visto che i Foo Fighters stanno proprio per pubblicare un album in stile disco music.

LEGGI ANCHE:  I 10 migliori produttori discografici

Grohl racconta anche di una occasione nella quale Thompson, il batterista dello storico complesso di Nile Rodgers e Bernard Edwards, venne a trovarlo durante un barbecue. Grohl gli disse: “Amico, voglio solo ringraziarti, ti devo così tanto perché ho copiato da te per tutta la mia vita”, e Thompson rispose: “Lo so”.

Fonte: New Musical Express

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.