Sex Pistols, ecco le prime immagini dalla serie biopic Pistol

La serie sui Sex Pistols promette già molto bene

Sex Pistols
Condividi l'articolo

Pistol seguirà le vicende dei leggendari Sex Pistols

Sarà Danny Boyle a dirigere la serie che ricostruirà le gesta dei Sex Pistols. Parliamo della band simbolo del punk rock e una delle formazioni più importanti della storia della musica. Ora possiamo ammirare le prime immagini tratte dal set: sembra di rivedere davvero i quattro punk rocker dal vivo nei più sporchi locali inglesi.

I Sex Pistols emergono dalla scena rock britannica attorno alla metà degli anni ’70. Dietro il gruppo c’è la mente del manager Malcolm McLaren. Costui ha lavorato con i New York Dolls e ha studiato l’emergere del punk a New York, tra Richard Hell, Television e Ramones.

Assieme alla stilista Vivienne Westwood si occupa dell’immagine della band, che si impone da subito con un fomento ribelle e anti-conformista. I Sex Pistols scuotono la scena musica inglese e mondiale, portando all’emancipazione del punk e a una rottura drastica con i generi di rock precedenti.

Pistol - The Sex Pistols
Frame dalla serie Pistol
Pistol - The Sex Pistols
Frame dalla serie Pistol

La serie Pistol è tratta dall’autobiografia di Steve Jones, storico chitarrista della band, intitolata Lonely Boy: Tales from a Sex Pistol e uscita nel 2018. Nel cast ci saranno anche Maisie Williams di Game of Thrones, che interpreterà la punk star Jordan Mooney e Toby Wallace di Babyteeth, che sarà appunto Steve Jones.

LEGGI ANCHE:  Biopic mania: in arrivo un (nuovo) film sui Sex Pistols

Gli altri attori saranno Anson Boon (John Lydon/Johnny Rotten), Louis Partridge (Sid Vicious), Jacob Slater (Paul Cook), Thomas Brodie-Sangster (Malcolm McLaren) e Tallulah Riley (Vivienne Westwood). Inoltre appariranno altre figure più o meno vicine al mondo dei Sex Pistols e del punk dell’epoca.

Non mancherà per esempio Nancy Spungen, interpretata da Emma Appleton. Ci sarà anche Chrissie Hynde, cantante dei Pretenders, con il volto di Sydney Chandler. C’è ancora da capire se verrà dato spazio anche a qualche altro musicista leggendario dell’epoca, ma per ora le premesse sono già ottime così.

Fonte: New Musical Express

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.