Sex Pistols, John Lydon sulla serie biopic: “Me*da irrispettosa”

John Lydon è scontento di non essere stato consultato per la serie Pistol

Sex Pistols
Credits: Ghost Pictures / YouTube
Condividi l'articolo

John Lydon esprime il suo impietoso giudizio sulla serie biopic dedicata ai Sex Pistols. Prima che esca.

Pistol, la serie biopic dedicata ai Sex Pistols, ancora non è uscita; ma John Lydon, manco a dirlo, già ne ha abbastanza. Reagendo ad alcune foto che mostrano per la prima volta il cast della serie, il cantante si è detto indignato di non essere stato consultato né interpellato in alcun modo in vista del lavoro di produzione legato a Pistol.

“Penso che sia la merda più irrispettosa che io abbia mai dovuto sopportare. Voglio dire, sono arrivati al punto di assumere un attore per interpretare me, ma su che cosa sta lavorando quell’attore? Di certo non sul mio personaggio. Non posso andare da nessun’altra parte, se non in tribunale” dice Lydon, in un’intervista con The Sunday Times.

“Mi spiace, non penso che tu possa fare questo, passarmi sopra, non succederà. Non con una enorme, fottuta battaglia. Sono Johnny, lo sai e quando interferisci con i miei affari te ne beccherai la parte amara come risultato. Una disgrazia” dice Lydon, riferito indirettamente al regista Danny Boyle, produttore esecutivo della serie.

LEGGI ANCHE:  John Lydon: "Trump è la nostra unica speranza" [VIDEO]

Pistol per ora non ha una data d’uscita e ne conosciamo solo il cast. La serie è basata sull’autobiografia di Steve Jones, chitarrista dello storico gruppo punk, intitolata Lonely Boy: Tales From A Sex Pistol. Ancora tutto da vedere se sarà un altro biopic riuscito, come Bohemian Rhapsody o Rocketman, oppure uno da dimenticare come The Dirt o Stardust.

Fonte: New Musical Express