Vikings: Valhalla, Hirst rivela alcuni dettagli sulla trama della serie sequel

A Collider Michael Hirst, showrunner di Vikings ha rivelato alcuni dettagli su quella che sarà la trama della serie sequel, Valhalla

Vikings
La nuova stagione di Vikings su Netflix
Condividi l'articolo

Durante un’intervista a Collider, Michael Hirst, showrunner dell’apprezzatissima serie Vikings ha rivelato alcuni importanti dettagli sulla trama di Valhalla, la serie sequel che arriverà su Netflix nel 2021. Come sappiamo, le vicende che vedremo in questa nuova iterazione, si svolgeranno circa 100 anni dopo i fatti visti nella serie principale e con dunque tutti i protagonisti ormai morto, ma non per questo dimenticati.

Quello che Jeb [Stuart, lo sceneggiatore] fa in realtà è che presta attenzione alla mitologia dei Vichinghi – spiega Hirst. Quindi ogni volta che si incontrano nella grande sala del Kattegat, e ovviamente parlano delle grandi epoche che erano solite sedersi nella stessa sala allo stesso tavolo, ed erano Ragnar Lothbrok, Lagertha e Bjorn Ironside, e Ivar il disossato, che ora sono personaggi mitici anche all’interno dello show, anche all’interno di Vikings: Valhalla. 

È davvero un ottimo collegamento ed effetto. Dà storie già pronte al nuovo spettacolo. Quindi non è necessario sapere chi è Ragnar per guardare la nuova serie. Ma arricchisce lo show e, si spera, farà tornare le persone a scoprire, ‘Bene, chi”sono queste persone di cui continuano a parlare? Ragnar è stato così grande? Perché queste persone sono personaggi mitici?” Quindi tutto si collega in modo utile, interessante e affascinante. Dunque questo Vikings: Valhalla Coinvolge Harald Hardrada, Eric il Rosso, e forse alcuni nomi vichinghi leggermente più familiari.

Andando avanti con l’intervista, Hirst ha rivelato alcuni dettagli più specifici sulla trama.

LEGGI ANCHE:  Vikings: Valhalla, ecco il cast della serie spin-off [FOTO]

Torniamo a Kattegat. Quella, ovviamente, è la dimora spirituale dei Vichinghi. Ma è un Kattegat cambiato. È affermato, ora è davvero uno dei più grandi porti commerciali d’Europa. È cresciuto in dimensioni e importanza. Il re d’Inghilterra è diventato un vichingo. I vichinghi hanno invaso la maggior parte dell’Inghilterra e possiedono la Normandia. In questo senso, considerando da dove veniamo nel mio show , si sono affermati sulla scena mondiale alla grande. Ma lo stesso conflitto tra cristiani e pagani è diventato un conflitto interno, perché molti re vichinghi si sono convertiti al cristianesimo. Quindi c’è un conflitto perpetuo e un’enorme guerra tra vichinghi cristiani e pagani. È diverso per il mio show. Ovviamente quando il nemico, i cristiani, erano persone diverse, si sacrificavano. Ma ora, come temeva Floki, i cristiani stanno vincendo i pagani.

Vi ricordiamo che gli episodi della sesta stagione di Vikings (qui il trailer), sono disponibili in anteprima esclusiva su TIMVISION.

Che ne pensate delle parole di Michael Hirst?

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news, recensioni ed approfondimenti sul mondo del Cinema, dei Videogiochi e delle Serie TV!

LEGGI ANCHE:  Vikings, ecco perché finirà con la sesta stagione