Grimes riceve 90 mila dollari da un fondo per artisti: scoppia la polemica

Grimes di nuovo nella polemica

Delete
Grimes nel video di "Delete Forever". Credits: Grimes / YouTube
Condividi l'articolo

Grimes al centro dello scandalo: le servono davvero quei 90 mila dollari?

Era un po’ che Grimes non faceva parlare di sé. Ora la cantante canadese si ritrova al centro di una nuova discussione, stavolta polemica. Si parla di un finanziamento, da lei ottenuto, proveniente da un fondo per artisti. Fondo il cui scopo è aiutare chi esercita questa professione e si trova in difficoltà finanziarie.

Cosa che nel caso di Grimes, ad essere onesti, è tutto tranne che vera. L’artista, già musicista di successo, è infatti da diversi mesi la compagna di Elon Musk, con il quale ha avuto anche un figlio. Ora, non è certamente necessario ricordare che Musk è multi-miliardario.

Molto difficile pensare che, anche ammettendo che Grimes non abbia “finanze” di suo (cosa non vera), il compagno Elon non sia disposto a mettere a disposizione della compagna qualche milioncino per produrre la sua musica. In ogni caso, data la fama di entrambi, lo sfruttamento del fondo per musicisti appare del tutto ingiustificato.

Grimes a corto di finanze? Difficile pensarlo

“Sto pensando a come Grimes si becca 90k di fondo governativo dal Canada e come dice a tutti quanti noi che lei non chiederebbe mai soldi ad Elon” scrive un utente su Twitter. “Bè [Grimes], c’è bisogno che inizi a chiedere perché sei [solo] una ridicola frode che fa grande musica”.

LEGGI ANCHE:  Elon Musk e Grimes hanno cambiato nome al loro bambino, X Æ A-12

Grimes è una artista ricca sposata [fidanzata, ndr] con uno stronzo miliardario che riceve 90 mila dollari di finanziamento da FACTOR [il fondo in questione] perché ovviamente dovremmo dare soldi agli artisti che assolutamente non ne abbisognano” dice un altro.

Bisogna specificare che Grimes incontra effettivamente i criteri previsti da FACTOR per accedere ai fondi: non c’è nulla di illegale nella sua richiesta; immorale, semmai. Il finanziamento di ogni attività culturale e artistica è cosa sacrosanta, ma vale lo stesso quando il beneficiario è già pieno di soldi? Diteci la vostra.

Fonte: Alternative Press

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.