Friends, l’inquietante profezia di Phoebe per il 2020 [VIDEO]

Il 2020 è un anno orribile? Phoebe, in Friends, aveva provato ad avvisarci che le cose non sarebbero state tutte rose e fiori

Friends

Che il 2020 non sia l’anno a cui tutti hanno brindato lo scorso 31 Dicembre è un fatto ormai assodato da mesi; tuttavia Phoebe, in Friends, sapeva già da anni che questa annata non sarebbe stata ottimale.

Nel 2020 si è sfiorata la terza guerra mondiale, un asteroide è passato vicino alla terra, ondate di cavallette hanno messo in ginocchio i raccolti in Sardegna e la pandemia da coronavirus ha spinto il mondo a fermarsi. Uno scenario apocalittico che Phoebe aveva già cercato di indovinare nell’ormai lontano 2003, quando andava in onda l’episodio Torte a Sorpresa, dove il gruppo di amici festeggiava il primo compleanno di Emma, la figlia di Ross e Rachel.

Durante l’episodio, Ross (David Schwimmer) e Rachel (Jennifer Aniston) decidevano di far registrare ai loro migliori amici un video messaggio da consegnare ad Emma quando la bambina avrebbe compiuto 18 anni, evento che sarebbe accaduto nel 2020.

Chandler (Matthew Perry) e Monica (Courteney Cox) erano seccati perché il compleanno della piccola aveva mandato a rotoli un weekend romantico e avevano registrato un messaggio che iniziava con la frase diventata iconica: Ciao Emma, siamo nel 2020, stai ancora finendo il sonnellino?

Ma il messaggio più particolare è quello di Phoebe, interpretata dall’attrice Lisa Kudrow. Per prima cosa Phoebe applaude all’idea del messaggio video da consegnare in futuro: Sarà quasi come un viaggio nel tempo. Ci pensate? Lei potrà vederlo su un televisore che non sarà stato ancora nemmeno inventato con degli amici che magari adesso non sono ancora nati.

E un attimo dopo il personaggio più eccentrico di Friends passa a descrivere un 2020 quasi post-apocalittico e sebbene la sua profezia non si sia rivelata (per fortuna) esatta, è interessante notare come già nel 2003 l’anno 2020 si presentava come un’annata decisamente problematica.

E vivranno tutti su una città galleggiante in cui gli uomini si saranno rifugiati per sfuggire agli scarafaggi

Per altre news e aggiornamenti continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com