15 curiosità su Casinò di Martin Scorsese

Casinò è uno dei film più noti di Martin Scorsese: ecco allora quindici curiosità che (forse) non conoscete

casinò

Stasera, alle 21.30 su TV8 verrà mandato in onda Casinò, il film del 1995 diretto da Martin Scorsese, che è guidato da un cast composto da Robert De Niro, Sharon Stone e Joe Pesci.

Tra gli esempi più avvincenti del gioco d’azzardo sul grande schermo, Casinò racconta l’ascesa al potere, tra avidità e crimini, di due migliori amici, che ben presto si troveranno sulle parti opposte di un immaginario ring fatto di mafia e, appunto, gioco d’azzardo.

In occasione del passaggio in TV ecco alcune curiosità che (forse) non consoscete sul film di Martin Scorsese.

Una questione femminile

Durante la Festa del Cinema di Roma, dove era arrivato per presentare The Irishman, Martin Scorsese rispose ad una domanda di un giornalista che gli chiedeva se avesse mai pensato di aprire il suo cinema a personaggi femminili. Martin Scorsese parve scocciato e presentò proprio il personaggio di Sharon Stone in Casinò a riprova del fatto che nella sua filmografia non erano mai mancati esempi di personaggi femminili validi e iconici.

Improvvisa!

La maggior parte delle conversazioni che hanno luogo tra Robert De Niro e Joe Pesci sono il frutto di una continua improvvisazione. Martin Scorsese comunicava ai due attori il punto da cui partire e quello a cui arrivare. Il resto era a discrezione dei due interpreti.

Casinò, una questione di apparenza

Il film di Martin Scorsese aveva a disposizione un milione di dollari per il dipartimento dei costumi. Robert De Niro indossa ben 70 abiti durante la pellicola. Sharon Stone “solo” 40. Ad entrambi fu permesso di tenere i vestiti dopo la fine delle riprese.

L’ex moglie di Joe Pesci: una tentata omicida

Al tempo delle riprese, Joe Pesci era sposato con Claudia Haro, che nel film interpreta Trudy. Successivamente Joe Pesci divorziò dalla donna, che si risposò. Nel 2000 la donna venne accusata con due capi d’accusa per omicidio: aveva assunto un mercenario per uccidere l’altro ex marito, uno stuntman.

Un set pieno di dispetti

Sharon Stone incoraggiò di continuo la giovane Erika Von Tagen, la giovane attrice che interpretava sua figlia Amy, ad annoiare e a dare costantemente fastidio a James Wood.

Casinò, in un vero casinò

Tutte le scene all’interno del casinò sono state girate al Riviera tra l’una e le quattro del mattino, in modo che la troupe non inciampasse nei veri giocatori d’azzardo. Allo stesso modo, il casinò non voleva essere costretto a fermare il proprio giro di affari per colpa delle riprese.

Una storia vera?

Sebbene il film di Martin Scorsese inizi con la dichiarazione che i fatti narrati sono legati ad una storia vera, non viene mai fatto il vero nome del casinò a cui il film di Scorsese si riferisce. Tuttavia Martin Scorsese ha lasciato alcuni indizi, soprattutto nel reparto musicale. Il brano Stardust si sente più volte nel corso del film e pare proprio che la storia sia stata costruita su quella vera del Casinò Stardust, di Las Vegas.