Sophie Turner è incinta ma partecipa alle proteste per George Floyd [VIDEO]

Anche Sophie Turner tra i dimostranti

Sophie
Condividi l'articolo

Sophie Turner non si tira indietro, e partecipa alle proteste nonostante la gravidanza

In tutti gli Stati Uniti proseguono le rimostranze e le proteste dopo la morte di George Floyd, un caso che sta avendo un eco immenso. Come ormai saprete, molti vip e personaggi dello spettacolo non hanno rinunciato a far sentire la propria voce in sostegno di Black Lives Matter. Tra costoro c’è anche l’attrice Sophie Turner, che ha marciato assieme al marito Joe Jonas, con tanto di mascherina, e postando il tutto su Instagram. Potete vedere i contenuti qui sotto.

Visualizza questo post su Instagram

No justice, no peace #BlackLivesMatter

Un post condiviso da Sophie Turner (@sophiet) in data:

La Sansa Stark di Game of Thrones si è presentata nonostante l’impedimento della gravidanza, che la avrebbe potuta far desistere dall’impegno. L’attrice porta un cartello con scritto: “White silence is violence”: il silenzio “bianco” è violenza. Il significato: se le persone bianche (cioè, non afro-americani o minoranze) non si esprimono ora sulla questione di George Floyd, è come se commettessero ulteriori atti di violenza, non dissimili da quelli commessi dalla polizia.

LEGGI ANCHE:  George Floyd: Jorit lo omaggia con un murale a Napoli [FOTO]

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, la Scimmia pensa, la Scimmia fa.