Chris Evans sulla quarantena: “Sembra la vita di un monaco e mi piace”

Ad un sito olandese, Chris Evans, ha raccontato di come sta vivendo la quarantena, definendo la vita che sta facendo monacale e non disprezzandola

Chris Evans in Avengers: Infinity War
Condividi l'articolo

Chris Evans, come la maggior parte delle persone, è chiusa dentro casa in quarantena a causa del Coronavirus. L’attore, celebre volto di Captain America dell’MCU, ha raccontato, in una pubblicazione olandese, poi tradotta da un utente Twitter, di come la sua vita stia procedendo in un momento così particolare.

Passo la maggior parte del tempo in giardino con  Dodger, il mio cane, oppure in cucina. Il cane è chiaramente quello a cui è andata meglio. Sto cercando di mantenere una sorta di routine giornaliera. Di natura sono il tipo che preferisce stare in casa di solito; non ho la necessità di uscire tutti i giorni. Adesso passo la maggior parte del mio tempo libero leggendo o con Dodger. Non sono un grande consumatore di televisione, incredibile eh? Ma faccio zapping, e se trovo qualche serie comica come Seinfeld, Arrested Development, The Office o Curb The Enthusiasm mi fermo a guardare. 

Parlando in generale della vita in quarantena, Evans ha definito la vita che sta vivendo in questo periodo paragonandola a quella di un monaco, spiegando anche di non trovarla così brutta.

LEGGI ANCHE:  Chris Evans: anche il fratello lo prende in giro per la foto hot

Anche il mio ciclo del sonno sta migliorando. Di solito vado a dormire per le 9 e mezzo, e mi sveglio verso le 7 di mattina. Ogni giorno. Sembra un po’ la vita di un monaco, ma a me piace. Il lato positivo è che ora ho più tempo per organizzare le mie giornate nella giusta maniera. Ho notato che riesco a fare molte più cose visto che ho molto più tempo e non sono sempre in viaggio.

Cosa ne pensate delle parole di Chris Evans?

Leggi anche:

Per altre notizie e approfondimenti continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com