American Psycho: la regista fu quasi licenziata per aver scartato DiCaprio

Mary Harron, regista di American Psycho, ha raccontato a Little White Lies di esser stata quasi licenziata per aver scartato Leonardo DiCaprio

american psycho, leonardo dicaprio

Il 14 aprile è stato il ventesimo anniversario dall’uscita di American Psycho, film cult che ha spedito Christian Bale nell’olimpo del cinema mondiale. Tuttavia, l’attore britannico avrebbe potuto non essere il volto del killer Patrick Bateman. La regista del film, Mary Harron, ha difatti dichiarato, in un’intervista a Little White Lies, che la produzione del film voleva a tutti i costi Leonardo DiCaprio nel ruolo di protagonista e che lei stessa ha rischiato il posto per difendere la scelta di Christian Bale. Difatti l’attore premio Oscar per The Revenant, era fresco del successo di Titanic e voleva la parte, ma il suo aspetto troppo giovanile non convinceva la donna.

L’intervista alla regista di American Psycho

Non ero d’accordo con la scelta di DiCaprio, in parte perché era già una grande star, ma soprattutto perché i suoi fan erano per la maggior parte adolescenti. Non lo trovavo giusto per la parte e per questo, per qualche di tempo, sono stata licenziata dalla produzione.

La Harron ha raccontato come DiCaprio volesse Oliver Stone come regista per il film ma che poi non si trovò un accordo sulla sceneggiatura, cosa che portò al dietrofront della produzione.

Non riuscivano a mettersi d’accordo sulla sceneggiatura, così poco dopo mi hanno richiamata e sono riuscita a ingaggiare Christian.

La regista ha svelato poi qualche piccolo retroscena, sia sulla preparazione fisica impeccabile di Christian Bale e sia sulla produzione di una delle scene madri del film, quella della morte di Paul Allen, interpretato da Jared Leto. La sequenza infatti fu provato senza l’attore premio Oscar per Dallas Buyers Club cosa che rese la sua reazione alla visione dell’ascia imbracciata da Bale, autentica.

La preparazione fisica di Christian è andata oltre ciò che mi aspettavo. Pensavo che sarebbe andato in palestra, perché Bateman è un fanatico della forma fisica, ma lui ha subito una trasformazione fisica incredibile. Mangiava solo pollo alla piastra.

Christian ha tenuto nascosta la sua performance nella scena con l’ascia fino al momento della ripresa in modo che risultasse una vera sorpresa. Quando urla “Hey Paul” e Jared si volta e vede Christian che corre verso di lui con l’ascia, sembra scioccato realmente.

Cosa ne pensate delle parole di Mary Harron? Come avreste visto Leonardo DiCaprio nel ruolo di Patrick Bateman?

Leggi anche:

Christian Bale: “In American Psycho dicevano che ero un attore pessimo”

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!