Sanremo: Salmo dà forfait

Salmo rinuncia: "Non me la sento"

Sanremo 2020 : teatro ariston
Fronte del Teatro Ariston a Sanremo. Credits: Jose Antonio

Il rapper non sarà più a Sanremo 2020, e forse è meglio così

L’annunciata presenza di Salmo a Sanremo aveva, giustamente, fatto molto scalpore. In fondo parliamo di uno degli artisti più atipici e provocatori del panorama contemporaneo, ospite di uno degli eventi al contrario più conservatori e tradizionali. Sarebbe stato un bel botto. Ma Salmo, forse anche in seguito alle polemiche che negli scorsi giorni hanno investito Amadeus e l’organizzazione del Festival, ammette che “non se la sente”. In una story su Instagram, il rapper sardo “ringrazia moltissimo” Amadeus per l’opportunità, ma afferma che in occasione della prima serata del Festival, quella prevista per la sua apparizione, lui non ci sarà.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

@lebonwski ❤️ Biglietti disponibili per la data a San Siro in bio. 14 Giugno 2020. ⏰

Un post condiviso da Salmo Video Official Fan Page (@videosalmo) in data:

 

Leggi anche: Ghali, nuovo singolo feat. Salmo – Boogieman

“Tra i due santi, Sanremo e San Siro, scelgo San Siro” prosegue Salmo, invitando i fan ad andarlo ad ascoltare in concerto a Milano il 14 giugno 2020 “se volete venirmi a sentire nel posto giusto, con la gente giusta“. Peccato, perché la presenza di uno come Salmo su di un palco come quello di Sanremo avrebbe certo reso molto interessante quello che non si preannuncia essere un Festival troppo eclatante. Ma forse, viceversa, avrebbe “corrotto” l’integrità artistica di uno dei cantanti che, nella scena attuale, all’integrità maggiormente tengono. Salmo, anzi, ha sempre fatto della propria coerenza un punto di forza, e quindi la sua decisione non può che essere comprensibile.

Fonte: La Repubblica

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.