Tarantino contro la censura in Cina: “Non potevo tagliare un’intera scena”

Quentin Tarantino ha risposto alle richieste cinesi di tagliare la scena in cui appare Bruce Lee in C'era una volta a...Hollywood. Il CEO Sony lo supporta

Quentin Tarantino, Cina

C’era una volta a… Hollywood (Leggi la nostra recensione QUI), l’ultimo lavoro di Quentin Tarantino è uno dei film dell’anno. Tuttavia, nonostante il successo planetario dell’opera, il film ha avuto problemi con la censura in Cina.

Il motivo fondamentale del discutere riguarda la famosa scena di lotta tra Cliff Both e Bruce Lee, nella quale, secondo alcuni, viene travisata l’immagine del grande marzialista cinese. Anche la figlia di Bruce, Shannon, aveva avuto molto da ridire per quella sequenza, battibeccando spesso con lo stesso Tarantino.

Il film sarebbe dovuto uscire in Cina lo scorso ottobre, ma la situazione è attualmente congelata a causa della richiesta del paese di tagliare totalmente la scena incriminata ed il secco rifiuto del regista, che detiene il diritto decisionale su qualsiasi modifica o taglio di C’era una volta a…Hollywood.

In un’intervista con Deadline, Quentin Tarantino ha ribadito la sua posizione

Tutti, incluso il sottoscritto, sono rimasti molto delusi. Anche perché avevamo dei finanziatori cinesi e volevamo fare le cose per bene anche con loro. Tuttavia c’è una determinata linea che non si può superare. Se si fosse trattato di “Ok, Cliff sbatte per quattro volte la faccia di Katie sul camino. Possiamo fare due?”. Si sarebbe potuto fare. Ma togliere un’intera scena perché il paese la ritiene sbagliata era totalmente escluso.

Il CEO di Sony, Tom Rothman, sempre a Deadline ha voluto dare il suo pieno appoggio al regista in questa intricata situazione.

Penso che Quentin abbia fatto la cosa giusta e ha ricevuto il nostro supporto in quel frangente. Chiaramente ha avuto delle conseguenze di natura finanziaria, ma il carattere si mostra quando le acque sono agitate, non calme. Quando sei in affari con dei regist, li devi supportare. È la scelta che hai fatto, è la barca con la quale hai deciso di navigare. E devi appoggiare le scelte del Capitano.

Dopo aver ricevuto 10 candidature agli Oscar (Leggi la lista completa delle nomination QUI), C’era una volta a..Hollywood è pronto ad andare all’assalto degli Academy Awards; quante ambite statuine porterà a casa il nono lavoro del regista di Knoxville?

Leggi anche:

Per altri approfondimenti e news continuate a seguire Lascimmiapensa.com.