Box Office Italia, Annabelle più forte di Woody

Gli ultimi mesi avevamo lamentato la difficoltà degli horror nel trovare spazio nell’affollatissimo Box Office Italia, intasato da supereroi Disney e blockbuster a budget illimitato. Dopo un periodo di fiacca seguito alla sbornia AladdinAvengers, il botteghino riprende quota proprio grazie al cinema di paura, vincitore del weekend con una delle sue icone contemporanee più amate. Il terzo capitolo della serie Annabelle (settimo del sempre più amato Conjuring Universe) batte ogni previsione, doppia gli esordi dei due film precedenti e con 1.5 milioni si prende il primo posto. Un dato significativo: la bambolina dagli occhi a palla stacca (e di molto) persino gli amatissimi pupazzi della Pixar, che con Toy Story 4 perdono la vetta già al  secondo weekend.

Toy Story 4: uscito il trailer ufficiale del film Disney Pixar

Il resto del BO italiano vola al traino dei due film in testa. Toy Story per alcuni, Conjuring per altri, il resto si mantiene su livelli minimi. Come nel resto del mondo, non entusiasma la re-release di Endgame, che raccoglie meno di 300mila euro e si appresta a sparire definitivamente. Non bene le nuove uscite, accolte da medie minimali e penalizzate dall’atteggiamento restio del pubblico italiano nei confronti delle sale estive. Nel complesso, i dati di queste settimane restano in netto miglioramento rispetto al tragico 2018.

Questa la Top Ten approfondita del Box Office Italia al lunedì del 8 luglio:

  1. ANNABELLE 3  WE: 1.046.801 euro TOT: 1.466.597; SPETT: 148.003; SALE: 428; SETT: 1 In sei anni  di encomiabile lavoro, il Conjuring Universe di James Wan e compagni ha creato una fidelizzazione affettiva senza pari nel mondo del low-budget. I confini tra i film sono sempre più sfumati, ed ecco che Annabelle torna, tra una Llorona e un The Nun, con numeri sempre più alti.
  2. TOY STORY 4 WE: 922.047 euro TOT: 3.652.321; SPETT: 140.304; SALE: 718; SETT: 2 I numeri del  terzo film difficilmente saranno raggiunti. Ciò nonostante, il tardivo epilogo alla saga Pixar resta una garanzia, grazie al sapore di appuntamento generazionale che si porta dietro.
  3. AVENGERS ENDGAME WE: 296.979 euro; TOT: 30.043.573; SPETT: 41.950 ; SALE: 240; SETT: 5 Se ne è già discusso abbastanza. In Italia i record sono altri e improbabili (Quo Vado, più del doppio), nel mondo Avatar resta imbattuto. Il  ritorno in sala serve giusto ad arrotondare le cifre.
  4. RESTIAMO AMICI  WE: 177.029 euro; TOT: 177.029; SPETT: 26.757; SALE: 259; SETT: 1 Non ingranano le nuove uscite. Il film di Grimaldi ha i numeri migliori, ma la media resta poca cosa.
  5. NUREYEV  WE: 145.590 euro; TOT: 145.590; SPETT: 22.074 ; SALE: 242; SETT: 1 La regia di Ralph Phinnes non è esattamente garanzia, né motivo sufficiente per portare gente in sala. La figura avrebbe meritato forse un biopic più studiato.
  6. ARRIVEDERCI PROFESSORE  WE: 128.520 euro TOT: 1.216.058; SPETT: 19.114; SALE: 204; SETT: 3 Ha tenuto aperte le sale praticamente da solo gli ultimi due weekend, e tanto gli va riconosciuto. Al ritorno in campo di nuovi, grandi prodotti, il film con Johnny Depp perde velocemente passo.
  7. PETS 2  WE: 110.565 euro TOT: 3.293.078; SPETT: 16.857; SALE: 193; SETT: 5 Nonostante un avvio lento, il totale non è tragico. Il film del 2017 rimane di un’altra galassia, probabilmente per effetto sorpresa.
  8. ALADDIN WE: 105.779 euro; TOT: 14.989.091; SPETT: 15.648 ; SALE: 135; SETT: 7 Chiuderà a 15 milioni e spiccioli: perfettamente in linea con l’ormai stabile tradizione dei live-action Disney. In attesa del Re Leone, e perché no di Mulan.
  9. ESCAPE PLAN 3 WE: 98.878 euro; TOT: 98.878; SPETT: 15.057; SALE: 233; SETT: 1 Distribuzione ingenerosa per il terzo capitolo di una serie al limite del dtv. Oltre duecento sale nel deserto estivo equivalgono alla morte, e i quasi 100mila euro del film con Sly non sono neanche troppo male.
  10. TI PRESENTO PATRICK WE: 78.556 euro TOT: 78.556 SPETT: 13.002; SALE: 236; SETT: 1 Stesso discorso, aggravato dal richiamo “per famiglie” in un momento in  cui le sale di prodotti simili sono piene. La media peggiore della top.

fonte: cinetel