J-Ax attacca Salvini: “Io sto con Carola”

Il discorso politico che nessuno si aspettava durante il concerto

“Oggi ho postato #IoStoConCarola su Instagram e ho ricevuto i soliti commenti che si ricevono oggi, quando sei così arrogante da empatizzare e interessarti agli altri. Perché, forse non lo sapevate, ma i veri eroi sono quelli che Dante chiamava “ignavi”. Quelli che non prendono posizione. Che non rischiano. Che non si espongono.”

Comincia così il discorso politico tenuto da J-Ax durante il suo concerto di qualche giorno fa a Bologna. Il rapper, cogliendo tutti alla sprovvista (anche il suo team, come dice lui stesso), ha cercato di sensibilizzare il suo pubblico a sostenere la causa di Carola Rackete, capitana della Sea Watch 3 arrestata per aver fatto sbarcare “illegalmente” 40 migranti sull’isola di Lampedusa.

“Quando guardiamo i film sulle grande ingiustizie storiche alla fine ci arrabbiamo e chiediamo sempre: perché nessuno interveniva?” – continua Ax – “Perché nessuno faceva qualcosa? Bene. Ora stiamo vivendo una ingiustizia. E questo è il momento di intervenire.

“Secondo me salvare 40 persone dall’affogare in mare e portarle in salvo, a costo della propria libertà, significa affrontare una di quelle ingiustizie fottendosene delle conseguenze e di cosa ne pensano i commentatori sui social.”

Alla fine del suo sermone, J-Ax riporta un vecchio tweet in cui il ministro Matteo Salvini giustificava l’infrangere le leggi sbagliate, entrando in conflitto con la sua attuale posizione sull’argomento. Il tutto, condito da un “vaffanculo” collettivo di Ax e del suo pubblico bolognese.

L’ex Articolo-31, non è stato il solo a pronunciarsi sulla vicenda: anche Emma Marrone ne ha parlato sui social, ricevendo in seguito numerosi insulti.
Questa delicata situazione evidenzia non solo il problema dell’indifferenza, anzi, della “cattiveria” sociale, ma anche la possibilità che tale sentimento ha di emergere grazie ai social network.

Leggi anche:

J-Ax vs Salvini: lo scontro a colpi di “baci” e la risposta di Ax agli haters leghisti

Salvini vs. Rap: l’assurdo dissing tra un ministro e un genere musicale

Senza filtro: il film degli Articolo 31

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale La Scimmia sente, la Scimmia fa.