Box Office Italia, delude Virzì al debutto. Bene Cruz-Bardem

box office italia

Box Office Italia: aggiornamenti settimanali sui principali incassi del weekend

Momento di flessione per il Box Office italiano, dopo l’exploit notevole dello scorso weekend (complice un comodissimo ponte del primo novembre). Le nuova uscite non brillano, alcune (Virzì) addirittura deludono, e a trainare il grosso delle sale rimane lo Schiaccianoci Disney. E mentre in USA vola al di sotto delle aspettative, in Italia è un trionfo: al secondo weekend il film di Lasse Hallstrom supera i sette milioni, mantenendo la miglior media di una classifica fiacca. Per il resto, le sorprese saranno poche.

Farhadi batte Virzì, e non di poco. La commedia-nostalgia del regista italiano forse commercialmente di maggior successo non ingrana, esordisce a rilento rispetto a tutti i lavori più recenti (persino il poco visto Elle & John aveva chiuso al doppio) e chiude il weekend con un dato debolissimo e una media deludente. Il debutto nel cinema più commerciale dell’iraniano Asghar Farhadi invece vola: alla guida dei divi Cruz-Bardem, con Tutti lo Sanno l’autore di Una Separazione trova forse il suo maggior successo dai tempi del film del 2011. Per il resto, calma piatta: la top ten rimane dominata dai film di ottobre, con  le uniche eccezioni di Overlord e Hunter Killer, comunque troppo indietro per sperare di lanciare un  trend nuovo.

box office italia

Questa la Top Ten approfondita del Box Office Italia al lunedì del 12 novembre:

  1. LO SCHIACCIANOCI E I QUATTRO REGNI  WE: 4.261.199 euro  TOT: 4.734.178
    SPETT: 639.377;  SALE: 614; SETT: 1
    Non ha rivali lo Schiaccianoci Disney. Pur lasciando per strada il grosso degli incassi d’avvio, il live action firmato Hallstrom-Johnston rimane il pezzo da novanta di questo inizio novembre. In attesa di lasciare il posto agli Animali Fantastici.
  2. TUTTI LO SANNO  WE: 703.324  TOT: 703.324
    SPETT: 106.452;  SALE: 288; SETT: 1
    Dopo il colosso Disney, il film di Farhadi ha la miglior media della settimana: dato importante per un regista da sempre considerato “d’essai”, ora alla prova dei grandi divi e della grande distribuzione. L’avvio è ottimo, le prospettive buone.
  3. NOTTI MAGICHE WE: 657.387  TOT: 657.387
    SPETT: 99.682;  SALE: 369; SETT: 1
    Male Virzì, forse la grande sorpresa in negativo della settimana. Nonostante il  ritorno alla commedia popolare, il cast giovanile e il sempreverde tono nostalgia, Notti Magiche segna il peggior esordio per il regista negli ultimi dieci anni. Difficile a questo punto fare previsioni nel complesso.
  4. TI PRESENTO SOFIA WE: 612.966  TOT: 2.357.982
    SPETT: 92.796;  SALE: 404; SETT: 2
    Bella sorpresa il film di Guido Chiesa, che se da qualche tempo sembrava aver perso contatto con il pubblico trova con Ti Presento Sofia il miglior successo nel decadente genere “commedia italiane” degli ultimi mesi. Il film con De Luigi perde poco e rimane ai piani alti. Già così è un risultato.
  5. FIRST MAN WE: 603.319  TOT: 2.397.404
    SPETT: 88.381;  SALE: 385; SETT: 2
    In USA è andato male, ma Damien Chazelle ha ancora abbastanza fan da  garantire una certa copertura anche ad un film di interesse limitato. First Man si conferma dopo un buon avvio, e pur senza brillare porta a casa una media discreta e una tenuta tra le migliori. Può durare ancora a lungo.
  6. IL MISTERO DELLA CASA DEL TEMPO  WE: 587.472  TOT: 2.669.363
    SPETT: 90.585;  SALE: 350; SETT: 2
    Flessione pesante ma prevedibile per il film di Eli Roth, che sconta il debutto a mille del ponte e il veloce calo di interesse. Rimane complessivamente un successo non indifferente.
  7. HUNTER KILLER WE: 405.676  TOT: 405.676
    SPETT: 58.604;  SALE: 215; SETT: 1
    Blockbuster “d’altri tempi”, come da un po’ sembrano essere il pane di Gerard Butler. Hunter Killer, come Attacco al Potere, come Geostorm, sembra lontano dalla sensibilità dei multisala contemporanei, e pur senza floppare si deve accontentare del minimo.
  8. OVERLORD WE: 289.541  TOT: 289.541
    SPETT: 41.035;  SALE: 281; SETT: 1
    Il nome di JJ Abrams non basta a fare un successo, e il pur atteso Overlord debutta sotto profilo, almeno in Italia. La media è tra le peggiori (mille euro appena per sala), il ridimensionamento probabile.
  9. A STAR IS BORN WE: 259.652  TOT: 6.440.083
    SPETT: 34.498;  SALE: 150; SETT: 5
    Con il traguardo dei sette milioni ancora alla portata, il film di Bradley Cooper è tra i grandi successi della stagione. E nonostante il periodo di uscita particolare, farà ancora parlare di sé durante la stagione dei premi.
  10. EUFORIA WE: 144.368 TOT: 1.472.792
    SPETT: 21.919;  SALE: 129; SETT: 3
    Calo brusco per il  film della Golino, che sconta le sale in diminuzione e l’invasione di titoli della scorsa settimana. La corsa è forse durata meno del previsto, ma il risultato complessivo è accettabile.

fonte: cinetel

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here